Acer aggiorna la gamma Aspire S

Prodotti

In vista di Windows 8, anche Acer aggiorna la gamma Aspire S con un ultrabook che, oltre ad includere uno schermo touchscreen capacitivo, è in grado di riconoscere dieci pressioni in simultanea

La partita Ultrabook si gioca sul mercato americano tutta nel giorno di ottobre in cui verrà annunciato Windows 8 .

E i costruttori si preparano. Anche Acer riprende dunque sul suolo Usa gli annunci europei di IFA 2012 dove aveva svelato il suo Aspire S7, un ultrabook spesso meno di 12 millimetri che verrà messo a scaffale sia in versione 11.6 pollici che in quella da 13.3 pollici, uno con autonomia di 9 ore e l’altro di 12 ore, con schermi protetti con Gorilla Glass 2 e risoluzione di 1920×1080 pixel.

In vista del debutto di Windows 8 Acer aggiorna la gamma Aspire S con un ultrabook che, oltre ad includere uno schermo touchscreen capacitivo, è in grado di riconoscere 10 pressioni in simultanea. Lo schermo inoltre nei modelli S7-391 può essere ruotato all’indietro di 180 gradi e l’orientamento dell’’immagine può essere rovesciato in un momento di condivisione e collaborazione con altri utenti. La tastiera si accende e spegne in modo automatico aggiustando il valore di luminosità alla luce ambientale.

Le caratteristiche dell’hardware prevedono processori di terza generazione Core i5 e Core i7 e drive allo stato solido in configurazione Raid 0 . Presente anche nella serie S5, la funzionalità Theft Shield , un software che riconosce la distanza del portatile dalla sorgente del segnale WiFi e genera un ‘allarme se il device viene spostato troppo lontano. L a batteria garantisce una durata di sei ore. Il comfort dell’utente e la durata del portatile sono assicurati da un sistema particolare di raffreddamento (TwinAir) che estende la durata della batteria e mantiene freddo il computer.

Sui notebook continua a essere presente il servizio di cloud storage AcerCloud che permette ai consumatori un accesso da remoto alle informazioni digitali che risiedono sull’Ultrabook attraverso tablet o smartphone Android. Per la condivisione, se i l’S7 è in sleep mode , viene risvegliato attraverso la rete WiFi e messo in condizione di assicurare il recupero delle informazioni attraverso il dispositivo mobile. Viceversa le foto scattate con lo smartphone possono essere viste dall’Ultrabook.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore