Acer e Asus fermano le produzioni dei netbook

News

Acer e Asus hanno annunciato lo stop alle produzioni di netbook. Tablet e notebook più leggeri, economici e managgevoli hanno decreato la fine del fratello minore dei notebook

Acer e Asus, i padri del netbook, hanno smesso le produzioni dando così fine all’era netbook. Fuori produzione, dunque,  il ‘fratello minore’ del notebook, che, in pochi anni si era imposto sul mercato.

In questi ultimi anni, l’avvento di smatphone e tablet ha tolto un po’ di smalto al successo dei netbook, che, secondo l’Ansa erano paragonati a ‘salvatori’ del mercato dei pc.

Introdotto nel 2009, il netbook esce di scena quest’anno, con i due principali produttori rimasti, Acer e Asus, che dal primo dell’anno hanno smesso di produrlo.

Nel 2007 l’introduzione di questa variante più leggera, piccola e meno potente dei portatili, destinata prevalentemente alla navigazione su web, era stata salutata, come ricorda il sito del Guardian, come una rivoluzione, e all’inizio aveva trainato le vendite di un mercato già in forte crisi, risultando determinante nel sorpasso dei portatili sui pc da tavolo.

Secondo l’Ansa, le vendite sono calate molto, negli ultimi anni, a causa proprio dell’avvento dei nuovi device attivi nel mondo mobile: i tablet, con un vero e proprio crollo, complice anche un po’ la crisi, nel 2011 coinciso con l’ascesa definitiva dei principali concorrenti, i tablet: “Il 2011 ha visto il sorpasso dei tablet, di cui sono stati venduti 63 milioni di esemplari, sui netbook, fermi a meno di 30 milioni – riporta il sito – per il 2012 si stima che i tablet venduti saranno 123 milioni, mentre le vendite dei netbook non valgono neppure una stima, e per il 2013 si sa già che i pezzi venduti saranno pari a zero, a parte qualche fondo di magazzino”.

Ma non tutte le colpe per la morte dei netbook sono attribuibili ai tablet. Secondo l’Ansa, un po’ di responsabilità ce l’hanno anche i notebook e le loro ultime evoluzioni. Notebook sempre meno cari, più leggeri e sempre più alla portata di tutti, maneggevoli, leggeri e in grado di fare più o meno le stesse cose.

Una dimostrazione di questo fenomeno la sta dando in questi giorni la classifica dei notebook più venduti su Amazon, che vede in testa il Chromebook prodotto da Samsung con il sistema operativo ideato da Google, che pur essendo un portatile tradizionale nelle intenzioni dei produttori è destinato a insidiare gli stessi tablet.

QUIZ – Sai davvero usare il tuo smartphone?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore