Acer taglia le stime, Nokia chiude in Cina

News

Secondo la rete, da un lato Acer taglia le stime di crescita delle consegne, dall’altro Nokia ha deciso di chiudere due uffici vendita in Cina

Acer taglia le stime di crescita delle consegne e Nokia chiuderà due uffici vendita in Cina.

Secondo Mf-Dj i due colossi dell’informatica scontano la pesante crisi economica europea.

Acer ha tagliato le stime sulla crescita delle consegne attesa nel 2012, legando la revisione al ribasso alla crisi dell’Eurozona e al calo dei consumi per l’incertezza economica globale. Acer prevede che il dato sulle consegne, che include notebook, tablet e smartphone, registrerà una crescita annua tra lo 0 e il 5% a fine 2012, contro le precedenti previsioni indicate tra il 5 e il 10% annuo.

Quanto al terzo trimestre, il gigante asiatico del settore tecnologico stima di registrare una crescita delle consegne compresa tra lo 0 e il 5%. Invece, pare confermata la chiusura di due uffici vendite regionali in Cina di Nokia nell’ambito del piano di ristrutturazione delle proprie attività nel Paese. Il colosso finlandese chiuderà gli uffici di Chengdu e Shanghai a solo un mese da quando il presidente della regione Asia Pacifico Olivier Puech aveva garantito che la multinazionale avrebbe continuato a investire in maniera consistente in Asia, senza modificare i propri impegni in Cina.

Nel primo trimestre la quota di Nokia del mercato degli smartphone cinese si è attestata all’11% in netto calo rispetto all’analogo periodo dello scorso anno.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore