Acronis: il backup nel cloud è sempre più d’attualità

Mercato
1 2 Non ci sono commenti

Il backup e l’archiviazione dei dati nel cloud presenta le sue sfide, soprattutto per le aziende che non dispongono di uno staff It numeroso. In genere i dati sono il bene principale di un’azienda, per questo devono essere protetti da disastri, perdite o furti. Ecco un’analisi di Acronis

Con il costante aumento del volume e del valore strategico dei dati, le attività ricorrono sempre più spesso al cloud per soddisfare le esigenze di archiviazione e gestione dei dati. Le ragioni di questa scelta sono: i servizi di cloud sono in grado di fornire livelli di flessibilità e scalabilità, consentendo di risparmiare sull’hardware e su altri costi associati a soluzioni on-premises.

Ma il backup e l’archiviazione dei dati nel cloud presenta le sue sfide, soprattutto per le aziende che non dispongono di uno staff It numeroso. In genere i dati sono il bene principale di un’azienda, per questo devono essere protetti da disastri, perdite o furti. Nell’economia real-time digitale, i dati devono essere facilmente accessibili per consentire ai dipendenti di essere produttivi e servire meglio i clienti come parte delle odierne attività altamente digitali.

Le aziende di qualunque dimensione archiviano i propri dati in più luoghi – il centro dati interno, server fisici e virtuali, archivi off-site, cloud storage (spesso con più fornitori), computer collegati in rete, dispositivi e applicazioni mobili e account cloud dei dipendenti come Dropbox. Non solo: le aziende elaborano sempre di più un ampio range di carichi di lavoro in ambienti misti, inclusi applicazioni fisiche e virtuali e dispositivi mobili.

“In qualità di esperti IT, oggi il vostro lavoro è più impegnativo a causa del maggiore volume di dati archiviati in più luoghi; inoltre dovete tenere traccia di dove si trovano tutti i vostri dati e assicurarvi che questi siano protetti in qualunque momento,” afferma Frank Jablonski, Vicepresidente del marketing di prodotto per Acronis, fornitore di soluzioni per la protezione cloud ibrida dei dati.

Per i professionisti It che gestiscono le reti di piccole e medie imprese, tentare di gestire e mettere al sicuro i dati in più luoghi utilizzando soluzioni multiple-point può trasformarsi velocemente in un incubo frustrante che porta via molto tempo.Acronis, hybrid

Le soluzioni single-point tendono a funzionare su un particolare carico di lavoro o su un particolare tipo di carico di lavoro,” spiega Jablonski. “Queste eseguono il backup solo di server fisici o solo di server virtuali. Ma la maggior parte delle aziende possiede un ambiente misto. Hanno server fisici, server virtuali e possono persino avere diversi tipi di server virtuali – un fornitore di servizi cloud può infatti utilizzare Microsoft Hyper-V, un altro Red Hat Enterprise Virtualization o Citrix XenServer.”

Senza una piattaforma singola di facile utilizzo in grado di offrire un maggiore controllo e una gestione unificata, il settore It avrà difficoltà a soddisfare i requisiti dell’azienda in relazione alla protezione base dei dati. In caso di incendio, alluvione, interruzione prolungata dei servizi di rete o violazioni della sicurezza di grave entità, un backup e una protezione inadeguati dei dati possono causare il fallimento di un’azienda che non sia in grado di recuperare o ripristinare velocemente il funzionamento dei sistemi It.

Il solo utilizzo del backup su cloud può complicare l’accesso ai dati, la protezione e il backup dei dati poiché questi vengono archiviati in un sito remoto gestito da terzi e collegato tramite una rete. In caso di interruzione della rete i dati risultano inaccessibili, a meno che non siano stati salvati on-premises, in un centro dati o in qualche altro archivio locale come un dispositivo o la postazione di lavoro di un dipendente. Inoltre, un’azienda che utilizza solo l’archiviazione su cloud si affida in gran parte ad una terza parte che protegge fisicamente i suoi dati. I Service Level Agreement possono specificare livelli di protezione dati e uptime del cloud promessi, ma difficilmente questi sono garantiti.Acronis-it_manager_alone

Per garantire la totale protezione dei dati archiviati in più luoghi localmente e in remoto, le aziende necessitano di una soluzione dati hybrid cloud in grado di copiare i dati da e su diversi deployment cloud, sia in siti locali che remoti, Pc e server virtuali. Effettuando il backup automatico in più luoghi, le aziende possono salvaguardare i loro preziosi dati fornendo al contempo un accesso sicuro a dipendenti, partner, clienti e applicazioni.

Una piattaforma completa per la protezione dei dati deve assicurare alla vostra attività un’efficace protezione contro qualunque tipo di minaccia di perdita di dati, che si tratti di:

  • un backup locale per un PDF o un foglio di lavoro accidentalmente cancellato da un dipendente
  • una connessione persa al fornitore di servizi Internet che ospita o gestisce il vostro sito web
  • il cloud recovery di un intero database a seguito di un’alluvione presso la sede centrale di un’azienda.

Il backup dei dati per proteggerli da incidenti, negligenza dell’utente e disastri naturali è essenziale nel mercato moderno, altamente digitale e mobile. Così come è essenziale garantire la sicurezza, la protezione e la privacy dei dati mentre questi passano dalla app mobile di un cliente ad un cloud server e ad un server virtuale nel centro dati dell’azienda, per poi tornare all’inizio della catena.

“Un mondo digitale altamente connesso offre molti vantaggi, ma attira anche molti criminali che tentano di rubare informazioni,” spiega Jablonski. “Pertanto, la sicurezza dei dati in un ambiente ibrido deve comprendere una tecnologia di criptaggio per proteggere questi dati da sguardi indiscreti.”

Una protezione dati efficace comprende anche la protezione delle identità delle persone (come clienti o dipendenti) associate ai dati della propria azienda. Questo può essere effettuato archiviando le informazioni su proprietà separatamente dai dati rilevanti, impedendo così ad un hacker di collegare dati bancari o finanziari ad un nome. In molti casi, la protezione dei dati implica anche la garanzia che l’azienda soddisfi gli standard di privacy e conformità dei dati. (Questo è un tema centrale per le assicurazioni sanitarie, le quali sono chiamate a soddisfare requisiti di privacy dei dati dei pazienti nazionali.)

Partendo dall’esigenza di una singola piattaforma di gestione di facile utilizzo per la protezione dei dati in un ambiente cloud ibrido, Acronis ha sviluppato una piattaforma unificata di protezione hybrid cloud dei dati, che offre una soluzione facile, completa e conveniente per la protezione del patrimonio digitale, informativo e intellettuale.

La piattaforma di protezione dati hybrid cloud di Acronis utilizza una singola dashboard unificata, che consente ai responsabili IT di gestire operazioni di backup e ripristino per macchine fisiche e virtuali on-premises, in un ambiente remoto o nel cloud. Fra le caratteristiche di questa piattaforma unificata di Acronis vi sono:

  • Protezione completa garantita da backup, cloud storage, disaster recovery e sincronizzazione e condivisione di file
  • Supporto per qualunque carico di lavoro attraverso applicazioni virtuali, fisiche e ambienti mobili – inclusi Amazon Web Services, Microsoft Azure e Microsoft Exchange
  • Supporto per qualunque archiviazione su cloud, disco fisso, nastro, Network Attached Storage (NAS) e Storage Area Network (SAN) – inclusi Acronis, Amazon Web Services, Microsoft Azure e altri ancora.
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore