Acronis svela True Image Home 2012

News

La versione 2012 di Acronis True Image Home integra la tecnologia Acronis di backup e ripristino dell’immagine del disco con la sincronizzazione dei file. Si possono sincronizzare i file in locale, migliorato il supporto per i Nas, potenziate le caratteristiche di sincronizzazione in cloud

Acronis mette in scatola e rende disponibile la sua soluzione di punta in ambito consumer: True Image Home 2012. Un prodotto maturo (la prima release è del 2001) che di anno in anno ha guadagnato quote di mercato e ora vanta ben tre milioni di clienti. Acronis con le scatole consumer porta a casa il 10% del proprio fatturato complessivo che matura il rimanente 90% grazie alle soluzioni B2B in ambito cloud e virtualizzazione.

La versione 2012 di Acronis True Image Home integra la tecnologia Acronis di backup e ripristino dell’immagine del disco con la sincronizzazione dei file. Si possono sincronizzare i file in locale, come su dispositivi esterni, ora è stato migliorato sensibilmente il supporto per i Nas, e sono state potenziate le caratteristiche di sincronizzazione in cloud. Non manca infine le possibilità di condivisione dei file con altri utenti che a loro volta hanno installata la soluzione True Image Home 2012. La sincronizzazione dei file tra utenti prevede la condivisione dei dati in un’unica cartella che funge da repository per la triangolazione.

Particolarmente interessante è la politica dei prezzi. Acronis offre a 4,95 euro al mese (o 49,95 euro all’anno) ben 250 Gbyte di spazio per il backup in the cloud. Il pacchetto costa 49,95 euro per un’unica licenza e 69,95 euro per il pacchetto che vale l’installazione su tre pc diversi. E’ inoltre a catalogo un add-on: Plus Pack.  Questo software aggiuntivo permette il ripristino su un hardware differente dall’originario e la personalizzazione dei sistemi di ripristino con il supporto per Windows Preinstallation Environment. Così è possibile aggiungere anche driver ad hoc per il nuovo hardware su cui si vorrà ripristinare il sistema.

Acronis intanto ha portato in beta SyncMe, un’applicazione per smartphone Android per tenere a portata di dita i file sincronizzati riposti nella cartella MySyncro e le altre risorse sincronizzate . Nella roadmap sono previste anche le versioni per iPhone e tablet, ma senza date certe.

Entrando nel dettaglio, le novità specifiche della soluzione Acronis True Image Home 2012 riguardano, oltre al supporto per i NAS della soluzione di backup Acronis Nonstop, quello per i dischi di grandi dimensioni oltre i 2 Terabyte, è stata anche rivista l’interfaccia grafica che prevede il controllo delle funzioni da un’unica pagina, piuttosto che con Wizard da correggere poi con i passaggi all’indietro e un’adeguata dashboard per il controllo dei log di una singola operazione.

La disponibilità del prodotto è prevista sia tramite le catene della grande distribuzione (Media World, Saturn, ecc.) sia nei negozi di informatica, sia on line sul sito del produttore

Acronis True Image Home 2012 resta un prodotto strettamente indirizzato agli utenti Windows. Non sono previste le versioni per altri sistemi operativi. La sua natura consumer da un lato beneficia dei motori delle soluzioni business, dall’altro a differenza di queste manca di soluzioni prosumer avanzate come i sistemdi staging (presenti nella soluzione business BackUp & Recovery 11), una scelta dettata dal mercato che fa registrare poche richieste in questo senso.

Scarica la versione trial di Acronis True Image Home 2012.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore