Akamai: Boom a tripla cifra degli attacchi Ddos

News
Akamai: Boom a tripla cifra degli attacchi Ddos

Akamai ha rilasciato il rapporto sulla sicurezza relativo al quarto trimestre 2016, da cui emerge un incremento del 140% degli attacchi DDoS (superiori ai 100 Gbps) rispetto all’anno precedente

Akamai ha rilasciato il rapporto sulla sicurezza relativo al quarto trimestre 2016, da cui emerge un incremento del 140% degli attacchi DDoS (superiori ai 100 Gbps) rispetto all’anno precedente. I cyber-attacchi SQLi alle applicazioni web sono saliti del 44% rispetto all’anno precedente.

Il più grande attacco DDoS si è verificato nel quarto trimestre: ha toccato i 517 Gbps, è stato originato da Spike, una botnet non IoT in circolazione da più di due anni.
Sette dei 12 mega attacchi del quarto trimestre, con traffico superiore a 100 Gbps, possono essere attribuiti direttamente a Mirai.
Il numero di indirizzi IP coinvolti negli attacchi DDoS è balzato in modo significativo nel periodo in esame, nonostante il complessivo declino degli attacchi DDoS totali. Dagli Stati Uniti ha tratto origine la maggior parte degli indirizzi IP che hanno partecipato agli attacchi DDoS, oltre 180.000. 

Akamai: Ddos in aumento
Akamai: Ddos in aumento

Il Rapporto sullo stato di Internet – Security, che usa i dati raccolti dalla Akamai Intelligent Platform, punta il dito contro IoT: “Come abbiamo avuto modo di notare con gli attacchi della botnet Mirai durante il terzo trimestre, i dispositivi Internet of Things non protetti hanno continuato a generare un traffico significativo di attacchi DDoS”, evidenzia Martin McKeay, Senior Security Advocate e Senior Editor del Rapporto sullo stato di Internet/Security. “Con la proliferazione esponenziale di questi dispositivi, i criminali informatici avranno a disposizione un sempre maggior numero di veicoli per eseguire gli attacchi, confermando l’esigenza delle aziende di aumentare gli investimenti in materia di sicurezza. Prima che i dispositivi diventino più sicuri, è prevista la comparsa di altre vulnerabilità di sistema”.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore