Alcatel conquista Sony e va a caccia delle Pmi

Strategie

La prima sta trovando nella telefonia Ip e nelle soluzioni Ict per le Pmi due fertili terreni sui quali capitalizzare il know how accumulato in questi anni

La società francese è stata scelta da Sony per la fornitura di una soluzione convergente di comunicazione Ip per gli stabilimenti di Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia e la filiale baltica di Latvia. Servendo 280 utenti, tra cui 50 agenti contact center, la soluzione di comunicazione Ip user-centric di Alcatel fornirà telefonia Ip, local area networking e un’avanzata soluzione call center a 5 siti, in grado di connettere in un’unica rete convergente Ip il quartier generale scandinavo Sony di Copenaghen con le sue 4 filiali regionali. La soluzione è basata sulla piattaforma di telefonia OmniPcx Enterprise, dotata dei terminali Ip Touch, che assicura opzioni di chiamata avanzate a favore della produttività dei dipendenti, tra cui la funzione ‘dial by name’, il trasferimento di chiamata e innovative applicazioni di comunicazione. Il gruppo nipponica, inoltre, si servirà dell’OmniTouch Contact Center per fornire un servizio facilitato attraverso un call routing intelligente. In futuro Sony ha intenzione di ampliare la gamma dei telefoni Ip Touch con i modelli soft-phones 4980. Per le Pmi Alcatel ha proceduto all’ampliamento del proprio portfolio attraverso la disponibilità di un’estesa gamma di soluzioni pronte all’uso. L’azienda francese integra in questo modo l’OmniPcx Office, la sua soluzione voce nel settore, con una gamma di software e server It che forniscono alle Pmi un’ampia varietà di funzioni Ict. Sulla scia dell’acquisizione di Right Vision, Alcatel ha introdotto sul mercato due nuovi server It pronti all’uso: l’Eye-box Premium Edition e l’Eye-box Compact Edition, per aziende fino a 300 utenti il primo e fino a 25 utenti il secondo. L’offerta Eye-box include una varietà di software che forniscono accesso Internet condiviso e sicuro, accesso remoto, email, accesso Web e applicazioni per la produttività individuale e di gruppo. Queste soluzioni prevedono flessibilità ed una lenta evoluzione di caratteristiche e funzionalità, consentendo alle Pmi di costituire un ambiente It di classe enterprise. Sfruttando un approccio usercentric, tutte queste soluzioni dispongono di un’unica interfaccia utente Web-based denominata ‘virtual desktop’ che permette agli utenti di gestire informazioni e comunicazioni personali, quali calendari, contatti e cartelle personali – sia dal luogo di lavoro sia da postazioni remote. Lo scopo del virtual desktop è di aiutare i dipendenti a essere più produttivi ed efficienti, liberandoli dalla costrizione dell’ufficio per meglio servire i clienti.