Allianz investe in MoneyFarm

News
contratto, acquisizione, accordo@shutterstock
0 0 Non ci sono commenti

MoneyFarm ha dimostrato di poter crescere e attrarre l’interesse di partner industriali, quali Allianz, attratti da un trend, quello della gestione patrimoniale digitale, che sta cambiando il mercato del risparmio gestito

Allianz investe in MoneyFarm. Allianz entrerà nel capitale della compagnia con una quota minoritaria e avrà un posto nel CdA della società. Lanciata in Italia nel 2011 e attiva dal 2016 anche sul mercato inglese, MoneyFarm ha dimostrato di poter crescere e attrarre l’interesse di partner industriali, quali Allianz, attratti da un trend, quello della gestione patrimoniale digitale, che sta cambiando il mercato del risparmio gestito. Un fenomeno – il cosiddetto FinTech – che sta profondamente modificando l’approccio delle persone rispetto ai temi di investimento e finanza che hanno un impatto sulla vita di tutti giorni: dai pagamenti ai prestiti passando, appunto, per la gestione del risparmio. Ed è proprio il Digital Wealth management a rappresentare il trend in maggiore fermento e che, solo negli USA, si stima possa raggiungere i 2 Trilioni di Dollari entro il 2020.

firma, accordo, accordo di distribuzione@shutterstockLo sviluppo di MoneyFarm è andato di pari passo con la crescita del business e lo sviluppo del prodotto (oltre che del team che oggi può contare su 60 professionisti internazionali dislocati nelle sedi di Milano, Cagliari e Londra) e ha portato la società guidata da Paolo Galvani e Giovanni Daprà ad aprire nel Regno Unito e a triplicare la base clienti in pochi anni. La partnership con Allianz avrà un impatto decisivo: il bacino di risorse e di know-how del gruppo tedesco permetterà a MoneyFarm di accelerare ancora di più nel raggiungimento della sua mission a beneficio dei risparmiatori. Inoltre la varietà delle soluzioni dal gruppo Allianz forniranno a MoneyFarm risorse per sviluppare nuovi prodotti che rispondano a 360° alle esigenze di gestione del wealth dei clienti. Se infatti oggi Digital Wealth Management fa essenzialmente rima con gestione del risparmio, le possibilità offerte dalla tecnologia andranno presto a interessare altri aspetti previdenziali e di efficientamento fiscale. La dimensione internazionale di Allianz sarà anche di supporto alla strategia di espansione europea di MoneyFarm che punta nei prossimi anni a diventare una piattaforma di investimento paneuropea. Paolo Galvani, co-fondatore e Presidente di MoneyFarm ha così commentato: “Allianz ha valutato positivamente la nostra tecnologia proprietaria, il team che abbiamo costruito e la nostra ricerca continua di soluzioni che soddisfino i bisogni del cliente oltre, chiaramente, che l’opportunità di business legata a un mercato internazionale come quello che stiamo costruendo. È evidente però che la tecnologia non vale tanto se non è a supporto di un prodotto finanziario che funziona e l’efficacia del nostro metodo di investimento, supportata dalle ottime performance degli ultimi anni, ha fatto la sua parte” ha concluso Galvani. “Questo investimento non rappresenta solo un riconoscimento per quanto abbiamo costruito fino a oggi ma è un’ulteriore conferma del grande interesse che questo mercato, la gestione digitale del risparmio, stia generando. È sempre più evidente come siamo solo alla punta dell’iceberg delle possibilità che la disintermediazione e la tecnologia possono offrire per produrre prodotti e modelli sempre migliori” dichiara Giovanni Daprà Amministratore Delegato e co-founder di MoneyFarm.Il nostro team, al pari degli altri investitori, ha accolto con grande interesse questo investimento da parte di Allianz. Con oltre 85 milioni di clienti in tutto il Mondo, Allianz porta in dote un’esperienza globale unica, un bacino di risorse e conoscenze che sarà certamente di supporto alla accelerazione della nostra crescita per capitalizzare i recenti successi e assicurare un futuro ancora più roseo per la società.” ha concluso Daprà. “L’investimento di Allianz conferma le grandi potenzialità che imprese innovative che nascono in Italia hanno nell’attirare investitori internazionali qualificati” ha dichiarato Paolo Gesess, Managing Partner di United Ventures, uno dei principali soci di MoneyFarm. “In questo contesto, un ruolo importante è svolto dai pochi operatori italiani di Venture Capital, riconosciuti e credibili sui mercati internazionali, che possano vantare track-record di successo e concrete capacità di accompagnare all’estero le imprese italiane più meritevoli, come MoneyFarm.”

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore