All’Oracle PartnerNetwork spinta dei partner verso il cloud

Strategie

Oracle continua a lavorare con la comunità di partner per spingere il cloud nell’anno fiscale 2016. All’evento live Oracle PartnerNetwork presentati nuovi incentivi per traghettare verso il cloud i partner. Nell’Oracle Partner Store a luglio anche l’offerta Oracle PaaS

Nello spostamento graduale verso il cloud, Oracle sostiene i partner. E’ il messaggio – né nuovo e già più volte ribadito – sottolineato nel recente evento live Oracle PartnerNetwork (OPN), kick off annuale dedicato ai 26.000 partner di Oracle per spingere la crescita nell’anno fiscale 2016. Una comunità mondiale alla quale Oracle intende prestare molta attenzione spronando il passaggio verso il cloud, oggetto di recenti annunci come testimoniano i 24 nuovi servizi della Oracle Cloud Platform, una piattaforma che vede attivi già 140 Isv e che spinge l’integrazione delle applicazioni on-premise e in-cloud per il mondo enterprise.

Joel Borellis, group vice president, Partner Enablement, Oracle
Joel Borellis, group vice president, Partner Enablement, Oracle

“I nostri partner sono sotto pressione per scalare verso il cloud, mentre fanno leva sugli investimenti in tecnologia, gestiscono il contenimento dei costi e le richieste stringenti degli Sla esistenti – spiega Joel Borellis, group vice president Partner Enablement di Oracle, consapevole della fatica che il passaggio verso il cloud comporta -. Il nostro lavoro è quello di aiutare i partner a gestire questo processo, spostando le loro applicazioni velocemente in cloud, in modo sicuro e gestendo in modo efficiente i costi. I nuovi programmi cloud e gli incentivi che stiamo introducendo hanno l’obiettivo di dare ai nostri partner maggiori possibilità di muoversi verso il cloud, spingendo la loro crescita nel broad market”.

Per incrementare il fatturato del canale, OPN ha allargato i servizi Oracle Cloud anche ai distributori a valore aggiunto (Vad), proponendo un modello 2 tier che permetta di fare leva sui Vad nei rispettivi mercati e implementare servizi ad hoc. In questo modo, il Programma di rivendita Oracle Cloud dà a Vad e Var rebate sulle tecnologie e sui progetti realizzati in ambito SaaS, PaaS e IaaS, con la possibilità per i partner di gestire opportunità di up-selling e deal su più anni.
In particolare i nuovi strumenti includono un sito web che permette ai partner di avere informazioni, tutorial, guide e risorse video per sviluppare, implementare e rivendere le tecnologie (Oracle Cloud Business Builder); nuovi riconoscimenti e award che premiano abilità e eccellenze (Recognitions for Cloud Excellence); un Oracle Partner Store migliorato, gestibile anche in mobilità, dove i partner possono registrare le loro proposte Saas con informazioni sui deal al fine di ottimizzare rebate e processi.
Nel mese di luglio, anche l’offerta Oracle PaaS sarà aggiunta all’Oracle Partner Store, che oggi ha più di 400.000 utenti attivi di circa 30.000 aziende a livello mondiale e gestisce più di 300.000 transazioni ogni anno.

Per quanto riguarda invece l’Oracle Cloud Marketplace sono oggi disponibili 450 applicazioni cloud. Secondo quanto dichiarato da Oracle, la vendita attraverso il Programma Oracle Cloud ha registrato una crescita del 180% nell’ultimo trimestre, e del 650% anno su anno. Crescite significative ma da tenere in conto che si tratta di un’offerta relativamente “giovane” con ampi margini di crescita.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore