Andrea Farina entra nel Comitato Comunicazioni e Sviluppo banda larga di Confindustria

News

Andrea Farina, Presidente e Amministratore Delegato di Itway, è stato eletto membro del Comitato Comunicazioni e Sviluppo banda larga di Confindustria

Andrea Farina, Presidente e Amministratore Delegato di Itway, è stato eletto membro del Comitato Comunicazioni e Sviluppo banda larga di Confindustria, presieduto da Gabriele Galateri Di Genola.
L’attività del Comitato, voluto dalla Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, è rivolta a promuovere l’utilizzo della banda larga sul territorio nazionale, alimentando nuove iniziative e progetti che portano ad elaborare proposte ed indicazioni da sottoporre al Governo Italiano.

Il Comitato è l’organo istituzionale di Confindustria che s’interfaccia con il dipartimento delle Comunicazioni – Vice Ministro Paolo Romani- del Ministero dello Sviluppo Economico. La nuova nomina si aggiunge a quella già ottenuta da Farina nell’ottobre 2009 di Presidente della Commissione Terziario Innovativo e Tecnologico di Confindustria Emilia Romagna che, su delega della Presidente di Confindustria Emilia Romagna Anna Maria Artoni, si occuperà di sviluppare la banda larga in Emilia Romagna, in sinergia con la Regione.
Farina, 48 anni, è Fondatore, Presidente e Amministratore Delegato di Itway, Gruppo quotato al segmento AllStar di Borsa Italiana. Tra gli incarichi istituzionali ricoperti da Farina anche quelli di Consigliere della Commissione Economia Digitale di Confindustria a Roma e di Vicepresidente Vicario di Confindustria Ravenna.

L’esistenza della Banda Larga in un Paese ne determina il suo sviluppo o involuzione. Le telecomunicazioni digitali sono entrate nel nostro vivere quotidiano sia che si tratti di aziende o cittadini/consumatori quindi le infrastrutture che ne consentono la reale e fruibile diffusione debbono essere fra le priorità delle priorità. Queste infrastrutture che vengono chiamate anche autostrade telematiche debbono essere potenziate: oggi è come se queste infrastrutture fossero a 2 corsie per senso di marcia, quando la mole di dati che oggi ci viaggia avrebbe bisogno di almeno 4/5 corsie” – Afferma Andrea Farina, che aggiunge: “La media di velocità di comunicazione che abbiamo è di 2 Mbit per secondo quando ne sarebbero necessari almeno 20 Mbit. Negli Stati Uniti è stato presentato un piano per portare la velocità a 100Mbit per secondo con un investimento di decine di miliardi di dollari, si pensi, come ha rilevato il Comitato per la Banda Larga, che il miglioramento del 1% della disponibilità e velocità porta ad un miglioramento del  0,1% della nostra produttività. Gli 800 milioni che Romani ha detto di mettere a disposizione, se e quando verranno spesi, sono assolutamente insufficienti. Saremo inoltre di sprone per l’ammodernamento  e la diffusione delle infrastrutture, come Lepida, presenti in regione.”

Insieme a Farina fanno parte del Comitato Comunicazioni e Sviluppo banda larga:  Gabriele Galateri Di Genola (Presidente del Comitato), Paolo Angelucci (Presidente Assinform), Cesare Avenia (Amministratore Delegato e Direttore Generale Ericsson Telecomunicazioni), Giorgio Basile (Presidente Isagro), Giancarlo Di Paola (Svimservice SpA), Maurizio Esitini (Direttore Assistal), Guidalberto Guidi (Presidente Federazione ANIE), Pietro Guindani (Presidente Vodafone Italia), Ennio Lucarelli (Presidente ISED), Giuseppe Morandini (Presidente Piccola Industria Confindustria), Stefano Parisi (Presidente ASSTEL e Amministratore Delegato Fastweb), Stefano Pileri (Presidente CSIT), Alberto Tripi (Presidente Almaviva Italia), Maurizio Tucci (Presidente Associazione Nazionale Telecomunicazioni, Informatica ed Elettronica di Consumo Federazione ANIE – Confindustria).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore