Apple deve fornire a Samsung dettagli dell’accordo con Htc

News
giustizia@shutterstock

La corte Usa che ha mandato la richiesta ad Apple. In base ai documenti della Corte del Distretto Nord della California, Samsung intende venire a conoscenza dei particolari dell’accordo siglato da Apple e Htc che possono essere utilizzati nella disputa legale in corso con la casa di Cupertino

Apple deve fornire a Samsung dettagli dell’accordo raggiunto con Htc. A stabilirlo è la corte Usa che ha mandato la richiesta ad Apple.

L’accordo è relativo a una precedente disputa relativa alla violazione dei brevetti. Apple e Htc hanno patteggiato per chiudere la disputa sui brevetti. Secondo The Verge, come riportava Itespresso.it,  l’accordo non costerà molto ad Htc, ma la mette al riparo dall’escalation nella guerra dei brevetti, subìta invece da Samsung. Si ricorda che Apple portò Htc in tribunale nel 2010, e l’azienda Taiwanese fu la prima a finire nel mirino di Apple.apple, garanzia@shutterstock

Il Ceo Tim Cook si ritiene soddisfatto di aver raggiunto l’accordo, mentre infuria la “guerra dei brevetti” contro Samsung. Anche il Ceo di Htc, Peter Chou, afferma di preferire focalizzarsi sull’innovazioni, invece che su dissidi e contenziosi legali.

Finora la “crociata” dei brevetti ha dato ad Apple controversi frutti: ha dovuto patteggiare con Nokia (sborsando al colosso finlandese una cifra congrua), ha guadagnato 1.05 miliardi di dollari nel verdetto sfavorevole a Samsung, ma non ha ottenuto niente di decisivo contro Motorola.giustizia, Ue, commissione europea@shutterstock

L’anno scorso l’International Trade Commission (Itc) aveva stabilito che Htc aveva violato uno dei quattro brevetti di Apple ed aveva imposto la messa al bando per prodotti Htc negli Stati Uniti. Nel 2011 anche il vendor di Taiwan aveva denunciato Apple per violazione di brevetti.

Htc sta soffrendo la competizione da parte di Apple e Samsung, tanto da aver registrato un crollo del 14.5% dei ricavi nel passaggio dal terzo trimestre. Htc è un vendor Android con la gamma One X, ma anche vendor Windows Phone 8 con gli smartphone Windows 8X e 8S.

Le richieste della corte Usa, secondo quanto riporta Mf-Dj, potrebbero servire al gruppo coreano a formulare le sue argomentazioni contro il possibile divieto di vendita dei suoi prodotti negli Stati Uniti. In base ai documenti della Corte del Distretto Nord della California, Samsung intende venire a conoscenza dei particolari dell’accordo siglato da Apple e Htc che possono essere utilizzati nella disputa legale in corso con la casa di Cupertino. ”Secondo Samsung, l’accordo siglato indebolisce la convinzione di Apple che un’ingiunzione sia una soluzione migliore rispetto al risarcimento danni”, si legge nei documenti.

Un’altra ‘gatta da pelare’ per Apple dopo che già lo scorso settembre un tribunale tedesco aveva respinto la mozione intentata da Apple contro Samsung Electronics e Motorola Mobility per la violazione di un brevetto relativo ad alcune funzioni “touch screen” dei suoi dispositivi.

A seguito della decisione del tribunale tedesco, il rischio che i prodotti delle due aziende venissero banditi dal mercato del Paese fu evitato. La sentenza emessa dai giudici tedeschi rappresentava un buona notizia anche per Google, considerato che il gruppo di Mountain View, oltre a condividere le proprie tecnologie con la controllata Motorola Mobility, fornisce il suo sistema operativo Android a diverse societa’ hi-tech internazionali.

Un verdetto negativo avrebbe potuto, dunque, scatenare un pericoloso effetto domino, coinvolgendo anche altre aziende che utilizzano la stessa tecnologia sviluppata da Google e contestata dalla rivale Apple. ”Apprezziamo la sentenza odierna, che rafforza la nostra tesi secondo cui i nostri prodotti non violano la proprieta’ intellettuale di Apple”, aveva comunicato Samsung in una nota.

QUIZ – Cosa sai di Samsung?

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore