Apple, l’iPhone si smonta per essere come una fotocamera

News
Apple, iphone, fotocamera

Apple ha depositato un brevetto che descrive un particolare meccanismo che consente la rimozione dallo smartphone del pannello posteriore per sostituire la lente in dotazione

L’iPhone sempre più vicino a una fotocamera. Nessun cambio di rotta, l’iPhone è lo smartphone di casa Apple e resta tale ma, secondo quanto riporta TMNews, la società di Cupertino ha depositato un nuovo brevetto che descrive un particolare meccanismo che rende possibile la rimozione del pannello posteriore di uno smartphone, così da poter sostituire la lente in dotazione, trasformando sempre più il dispositivo nato per comunicare in una vera e propria fotocamera.

Le soluzioni praticabili potrebbero essere molte: un pannello invertibile per avere sempre a disposizione due lenti differenti, pannelli di ricambio per avere più opzioni a disposizione, flash stroboscopico opzionale, e così via.

L’iPhone è già lo strumento più utilizzato per la condivisione delle immagini sui social network, e le aziende pensano evidentemente a migliorare la qualità delle immagini. Non a caso Facebook ha acquistato Instagram e Nokia sta sperimentando la tecnologia PureView.

La lente è un elemento fondamentale per la buna qualità del risultato, e la possibilità offerta all’utente di utilizzare una lente specifica per ogni situazione ambientale può essere decisiva per gli appassionati di fotografia.

Brevetti che arrivano, brevetti che escono. Dopo tagli e licenziamenti, pare che Nokia voglia cedere alcuni dei suoi brevetti, precisando che non si tratta di una svendita, ma che lo farà solo se l’offerta sarà congrua.

Il colosso finlandese della telefonia mobile, che sta attraversando un momento di crisi, possiede più di 30mila brevetti, che fruttano rendite annue e costituiscono uno strumento per arginare la concorrenza. Contestualmente Nokia ha anche annunciato l’abbandono del sistema operativo Meltemi, basato su Linux, che stava sviluppando per gli smartphone di fascia bassa. Nokia sembra perciò intenzionata a usare Windows Phone su tutti i modelli, anche su quelli le cui prestazioni potrebbero non consentire l’uso di tutte le funzioni del sistema operativo targato Microsoft.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore