Apple pronta a svelare il suo smartwatch

News
Apple, Apple watch@shutterstock

Apple ha fissato per il 9 marzo prossimo un incontro stampa per svelare alcune novità. Tutti si aspettano il lancio del nuovo smartwatch

Apple richiama l’attenzione del suo pubblico lanciando messaggi, a volte sibillini, che destano curiosità. E’ stato per il lancio degli iPhone, lo è ora per il lancio del tanto annunciato e atteso Apple Watch come prodotto ‘finito’, con tanto di listini e applicazioni disponibili. Apple, Apple watch@shutterstock

Secondo l’Ansa, Apple ha inviato un invito alla stampa per un evento allo ‘Yerba Buena Center for the Arts di San Francisco’ in programma il 9 marzo alle ore 10,00 (le 19,00 in Italia), dal titolo ‘Spring Forward’. L’ipotesi più accreditata, anche dalla stampa d’oltreoceano, è che Cupertino sveli il suo primo smartwatch. Alla presentazione degli ultimi risultati finanziari il Ceo della società, Tim Cook, aveva annunciato il lancio commerciale del Watch ad aprile.

Tim Cook, Apple
Tim Cook

Il titolo dell’evento, ‘primavera in anticipo’, potrebbe far supporre l’arrivo del dispositivo sugli scaffali prima di quanto atteso, almeno nei primi Paesi in cui l’orologio sarà distribuito. Inizialmente mostrato nel settembre scorso, in occasione del lancio dei nuovi iPhone, il Watch sarà disponibile in tre modelli, diversi colori e anche in una versione in oro. Stando a recenti indiscrezioni del Wsj, Apple avrebbe chiesto ai fornitori asiatici di produrre 5-6 milioni di orologi nel primo trimestre.

Di questi, metà sarebbero del modello più economico (Sports), un terzo del modello di fascia media e la restante parte (un sesto) del modello di fascia alta (Edition). Lo smartwatch di Apple strizza l’occhio al mondo della moda. L’ultima prova è una pubblicità multi-pagina sull’edizione cartacea di Vogue, cui si aggiunge un video sul sito della rivista diretta da Anna Wintour.

Secondo indiscrezioni, la prima versione dell’orologio intelligente arriverò con qualche sensore in meno rispetto a quanto deciso in precedenza. Gli sviluppatori sono già al lavoro sulle apps. Ancora non sappiamo che autonomia avrà (ogni quanto andrà ricaricato) e con quali sensori arriverà sul mercato. Ma la febbre per Apple Watch è già alta. Il mercato della Wearable Tech, la tecnologia da indossare, crescerà del 158% anno su anno nel 2015 a quota 75 milioni di unità. Il suo prezzo partirà da 349 dollari negli Stati Uniti.

L’orologio hi-tech in cassa d’oro da 18 carati, avrà prezzi da oggetti di lusso. Secondo CCS Insight, l’azienda guidata dal Ceo Tim Cook dovrebbe vendere 20 milioni di Apple Watch nel 2015, anche se il primo iPhone e il primo iPad (7,5 milioni nel 2010) hanno tutti venduto intorno alle 7-10 milioni di unità. Apple, Apple Watch@shutterstock

A dicembre Piper Jaffray aveva previsto 8 milioni di smartwatch targati Apple nel 2015. Canalys ha fotografato il mercato smartwatch nel 2014: non hanno raggiunto i 5 milioni, gli orologi hi-tech e i braccialetti intelligenti venduti nel 2014. Grazie agli oltre 74 milioni di iPhone 6 e 6 Plus venduti nel trimestre natalizio, Apple ha toccato un valore di capitalizzazione di mercato a Wall Street pari a 758 miliardi di dollari.

Morgan Stanley prevede che lo smartwatch genererà 8.1 miliardi di dollari di fatturato nell’intero 2015, mentre è più prudente RBC Capital Markets che si ferma a 6,5 miliardi, derivanti da 20 milioni di unità vendute.

Siete esperti di Internet delle Cose? Misuratevi con un Quiz!

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore