Apple rilascia 45 patch di sicurezza

News

Per aumentare la sicurezza sul software dell’iPod touch e dell’iPhone, Apple ha distribuito le 45 patch, anche in vista della protezione del sistema operativo dell’iPhone 3.0

L’iPhone e l’iPod Touch si mettono in sicurezza grazie a 45 patch che Apple ha distribuito, relativamente ai software dei suoi prodotti.

Questa strategia rientra in un progetto della società, in vista proprio alla protezione del sistema operativo dell’iPhone 3.0.

E, proprio a questo proposito, l’atteso iPhone 3.0 è in download da iTunes con il copia e incolla e il supporto degli Mms. Ma in Italia è aperto il dibattito sul tethering: il terminale Vodafone nonostante l’ok della prima ora, non supporta la possibilità di usare l’iPhone come modem.

L’aggiornamento dell’iPhone 3.0 include più di cento nuove funzionalità (compreso il copia&incolla). In italia sta anche scoppiando la polemica sui prezzi salati dell’iPhone 3G (il modello da 8 Gbyte non verrà, pare, abbassato a 99 dollari, ma rimarrà circa al prezzo attuale) e del nuovo iPhone 3GS. L’Os iPhone 3.0 è disponibile dal 17 giugno: gratis per gli utenti iPhone e a 9.95 dollari per gli utenti di iPod Touch.

Tuttavia, secondo quanto riporta Reuters, Apple non è l’unica azienda alle prese con questa vulnerabilità. Le compagnie tecnologiche si ritrovano costantemente impegnate nella battaglia contro gli hacker.

Anche Rim ha recentemente distribuito una patch di sicurezza per il suo popolare BlackBerry, sopperendo così ad un problema tecnico che avrebbe potuto lasciare strada libera agli hacker per utilizzare proprio lo smartphone per entrare nella rete aziendale.

L’assalto degli hacker ai dispositivi mobili è una novità, dal momento che i pirati informatici si sono sempre concentrati principalmente sul sistema operativo, destinato ai pc, Windows della Microsoft , istallato sul 90% dei computer di tutto il mondo.