Apple rompe la tradizione: ecco OS X Mavericks e l’iPad Air

News
Tim Cook, new iPad

Apple ha presentato il suo primo software operativo gratuito, OS X Mavericks e l’iPad 5, battezzato ‘iPad Air’, rompendo così la successione numerica dei modelli precedenti.

Apple continua a sorprendere e a rompere con la tradizione. Nel mega evento di lancio avvenuto  a San Francisco ha presentato il suo primo software operativo gratuito, OS X Mavericks, disponibile da ieri, e il nuovissimo iPad 5, che però è stato battezzato ‘iPad Air’, rompendo così la successione numerica dei modelli precedenti.

A condurre l’evento in perfetto stile Apple, con presentazioni intervallate da nuovi spot pubblicitari, è stato il ceo del colosso americano, Tim Cook, che ha ‘snocciolato’ gli ultimi numeri della società. ipad_air

Un milione di app disponibili, 60 miliardi di download, 13 miliardi di dollari in tasca agli sviluppatori. “Ma si deve guardare avanti”, ha aggiunto Cook iniziando la lunga carrellata di nuovi prodotti e passando il testimone ai suoi collaboratori.

Grande sorpresa è il fatto che il nuovo sistema operativo di Apple per i suoi pc, OS X Mavericks, non solo è disponibile fin da oggi ma gratuito. “Vogliamo che tutti gli utenti Mac possano contare sempre sulle funzioni più recenti, le tecnologie più evolute e la sicurezza più affidabile – ha spiegato Craig Federighi, vicepresidente dell’Ingegneria Software di Cupertino -. Riteniamo che il modo migliore per farlo sia dando vita a una nuova era per il software, dove gli aggiornamenti del sistema operativo saranno gratuiti”.

E infatti è stato annunciato anche che il pacchetto software iWork verrà offerto gratuitamente a tutti gli utenti Mac, per fare concorrenza a Microsoft. Ma anche sul fronte iPad le novità sono state molte. E’ stato presentato infatti il nuovo tablet che non si chiamerà iPad 5 ma ‘iPad Air’, in omaggio allo spessore ridotto. “E’ il più sottile, il più leggero e il più potente iPad costruito finora”, ha detto il designer britannico Jony Ive durante la presentazione. Ha un processore A7 a 64 bit quasi come un computer e sarà disponibile dal primo novembre anche in Italia, con un prezzo che parte dai 479 euro.

Tim Cook, new iPad
Tim Cook durante la presentazione del new iPad 

Il dispositivo è più sottile del 43% rispetto alla versione precedente e pesa 450 grammi. Non avrà però il Touch Id presente invece sugli iPhone 5s. E c’è anche l’iPad Mini con display Retina e con lo stesso processore A7 del ‘fratello maggiore’. Anche questo arriverà in Italia a novembre e costerà 389 euro per la versione da 16GB. Sempre oggi sono stati svelati altri dettagli del nuovo Mac Pro, che uscirà il prossimo dicembre negli Usa con un prezzo a partire da 2999 dollari, mentre in Italia sarà sul mercato a 3049 euro.

“Il nuovo Mac Pro simboleggia la nostra visione del futuro dei desktop professionali: lo abbiamo interamente reimmaginato e abbiamo creato qualcosa di completamente nuovo”, ha detto Phil Schiller, vicepresidente per il product marketing di Apple.

Solido e di forma cilindrica, il nuovo modello consuma anche il 70% di energia in meno dell’originale Mac Pro. Rinnovata anche la linea dei portatili MacBook Pro con Retina Display.

Il modello da 13 pollici è più sottile e leggero. Monta un chip Haswell e grafica integrata Iris, è il 90% più veloce e garantisce ben 9 ore di batteria. Mentre il 15 pollici ha un processore Intel Crystalwell i5 2.4GHz e grafica Nvidia GeForce GT 750M

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore