Apple sconta gli iPhone e prepara una politica aggressiva sui nuovi modelli

News

Si è alzato il sipario sulla Wwdc 2009 senza Steve Jobs. Conferma di una riduzione a 99 dollari del prezzo del modello base di iPhone e una diminuzione anche sui notebook Mac

Si è alzato il sipario sul Wwdc 2009 a San Francisco, con alcune conferme e un rammarico.

In primis, Apple ha dimezzato il prezzo del modello base di iPhone a 99 dollari per allargare la base degli utenti, tutto questo a ridosso della contromossa del concorrente Palm che con il lancio del suo Palm Pre ha generato code ai negozi.

Dall’latro lato, però, non si è visto Steve Jobs, che da gennaio ha fruito di un periodo di aspettativa per motivi di salute e si era paventata una sua apparizione sul palco.

Apple ha anche ridotto il prezzo di diversi dei suoi notebook Mac e ha presentato un notebook Mac più economico. Il nuovo notebook MacBook Air di Apple ora ha un prezzo di partenza di 1.499 dollari, 300 in meno rispetto a prima.

La società ha presentato anche un nuovo MacBook Pro il cui prezzo parte da 1.199 dollari. Secondio Reuters, infine, Cnbc ha riferito che Apple progetta di agire “aggressivamente” sui prezzi dei nuovi iPhone e di rinfrescare l’intera linea dei suoi popolari smartphone.

Tuttavia, per i palati più esigenti e per rafforzare la sua posizione nel campo degli smartphone, la società ha anche lanciato un iPhone di fascia alta che contiene video e funzioni vocali, come quelle offerte dai rivali Palm e Research in Motion che produce il BlackBerry.

Per ulteriori approfondimenti leggi: Wwdc 2009, Apple riparte da Snow Leopard e dal nuovo iPhone 3gS

Segui in diretta e guarda le immagini del Wwdc LIVE 2009 sul Blog Eventi di NetMediaEurope

Per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie, iscriviti alla newsletter di Channel Insider (clicca qui)