Apple torna in testa tra i produttori di smartphone

Strategie
apple, code@shutterstock

Grazie al successo dei nuovi iPhone, 6 e 6 Plus, Apple torna in vetta alle vendite per la prima volta dopo quattro anni. A certificare il sorpasso è la società d’analisi Gartner con i dati relativi al quarto trimestre 2014

Apple ruba di nuovo la scena a Samsung e torna al primo posto tra i produttori di smartphone.

Grazie al successo dei nuovi iPhone, 6 e 6 Plus, Apple torna in vetta alle vendite per la prima volta dopo quattro anni. A certificare il sorpasso è la società d’analisi Gartner con i dati relativi al quarto trimestre 2014.

Secondo l’Ansa, nel periodo di riferimento, Apple si è ritagliata il 20,4% del mercato globale (17,8% nel 2013), mentre Samsung si è fermata al 19,9% (nel 2013 aveva il 29,5%). Apple ha venduto 74,8 milioni di iPhone, trainata dai modelli 6 e 6 Plus e dalla forte richiesta in Usa e Cina.

A pagare, secondo gli analisti, anche la scelta di proporre per la prima volta modelli dallo schermo più ampio, come i competitor basati su Android. Invece sul risultato meno positivo di Samsung avrebbe inciso anche la concorrenza sempre più agguerrita nei mercati asiatici di aziende come Xiaomi, già ribattezzata “la Apple cinese”. macbook pro, apple, apple store@shutterstock

A completare la top 5 dei maggiori produttori mondiali nel quarto trimestre 2014 Gartner indica Lenovo-Motorola (6,6% delle vendite), Huawei (5,7%) e Xiaomi (5,1%). I dati Gartner evidenziano un’importante inversione di tendenza che sta mettendo Samsung alle strette e anche alla rincorsa di Apple nelle sue strategie. Non a caso al Mobile World Congress di Barcellona l’azienda sudcoreana ha svelato due nuovi modelli di fascia alta, Galaxy S6 ed S6 Edge, più simili agli ultimi iPhone, e il sistema per i pagamenti ‘mobile’ Samsung Pay (rivale dell’analogo di Apple). Tutte premesse di un probabile testa a testa nelle quote di mercato dei prossimi mesi.

Un altro dettaglio che può far capire l’andamento della ‘guerra’ tra i due colossi delle telefonia attuale è, sempre secondo Gartner, il mercato dei semiconduttori dal punto di vista non dei vendor, ma degli acquirenti. Gartner è giunta alla conclusione che Samsung Electronics e Apple sono rimasti i principali compratori dei semiconduttori anche nel 2014 e rappresentano insieme una domanda che vale il 17% del mercato. Samsung Electronics e Apple hanno consumato insieme semiconduttori per un totale di 57,9 miliardi di dollari con un incremento di 3,9 miliardi sul 2013.

E’ il quarto anno consecutivo che si realizza questo evento e le loro decisioni hanno implicazioni sia di tipo tecnologico che di prezzo sull’intero mercato dei semiconduttori. Samsung ha mantenuto anche la sua posizione di venditore numero uno di semiconduttori , ma ha rallentato il ritmo di crecita rispetto all’intero mercato sia per il rallentamento della crescita in area smartphone sia per il suo ritiro da alcuni segmenti del mercato PC. Le prime dieci aziende hanno comprato semiconduttori per 125,6 miliardi di dollari pari al 37% del fatturato mondiale del mercato semiconduttori. Insieme i primi dieci sono cresciuti più del mercato con una crescita totale che sfiora il 10%.Apple, brand

Quale esito della stabilizzazione dei prezzi delle memorie dal 2013 otto del prime dieci hanno accresciuto la loro domanda. Le prime dieci aziende del 2013 del cosiddetto Total available market (TAM) lo sono state anche nel 2014. Ma ci sono stati alcuni cambiamenti.

A causa della sua politica espansiva in fatto di acquisizioni Lenovo che occupa il quarto posto ha incrementato in maniera significativa la sua domanda di semiconduttori nel 2014 con una crescita del 34 percento. Con una crescita del 21,6 percento Huawei si è assicurata il settimo posto salendo dalla nona posizione. In crescita anche LG Electronics che è passata dal decimo al nono posto tra le aziende consumatrici di semiconduttori. In conclusione si erode il peso di Samsung e Huawei che crescono meno del mercato, mentre si fanno avanti le cinesi Huawei e Lenovo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore