Apre il Cloud Evolution Center per il canale. Oracle e Computer Gross al comando

Strategie
Paolo Castellacci, Computer Gross

Serve un’accelerazione sull’adozione del cloud e Oracle, il gigante che si è risvegliato, con Computer Gross, ci sta provando con il primo progetto pilota in Europa chiamato Cloud Evolution Center

Il cloud, questo conosciuto, o meglio questa necessità su cui puntare. Da anni si parla di cloud, ma quanto è effettivamente lo spazio che occupa nelle imprese italiane, medie o piccole che siano? Forse siamo ancora un po’ agli albori di una nuova era, nonostante da più parti si sprechi fiato su risultati vittoriosi, ma c’è anche poca consapevolezza e forse una scarsità di competenze che fanno tremare le aziende italiane di fronte allo spettro della sicurezza sui propri dati, accatastati chissà dove. Insomma, serve un’accelerazione sull’adozione del cloud e Oracle, con Computer Gross, ci sta provando con il primo progetto pilota in Europa chiamato Cloud Evolution Center.Oracle partner cloud evolution center
Si potrebbe sintetizzare così, l’approccio al cloud che ha visto, dopo la chiusura al 31 maggio dell’ultimo anno fiscale,  il ‘gigante’ Oracle risvegliarsi, come ha precisato Fabio Spoletini, country manager Oracle Italia, intervenuto in videoconferenza alla presentazione del Cloud Evolution Center, l’hub a disposizione del canale per la trasformazione digitale abilitata dal cloud. La presentazione dell’hub è avvenuta presso la sede di Computer Gross a Empoli e nasce dall’esigenza di portare ai partner tutti gli strumenti necessari per avvicinarsi al cloud Oracle.

Spoletini parla di exploit, con numeri a doppia cifra di crescita nel cloud, ha citato un 80% nell’ultimo trimestre che ha condizionato anche positivamente il valore dell’azione dal 2000. “Ci aspettiamo una profonda accelerazione del cloud in Italia, da questa iniziativa con Computer Gross perché oggi il cloud non è più legato al ‘fare’  ma al ‘quando’ – spiega Spoletini. “Oggi andare in cloud è una questione di competitività. Bisogna andare in cloud, proprio per una questione di successo. Uno dei problemi che affligge l’Italia sono gli skill. Abbiamo skill non maturi per fare grandi progetti – spiega Spoletini – e da qui nasce l’idea del Cloud Evolution Center, un modo per creare skill sul territorio italiano per tutti i system integrator per portare tutte le aziende italiane verso il cloud e, insieme, dare un’accelerazione del cloud nelle imprese. Oggi ci sono i tempi per accompagnare il mercato in questo processo di trasformazione. Oracle Italia ha un installato importante, con cloud machine installate nei data center di Computer Gross. Abbiamo l’obiettivo – spiega Spoletini – di aumentare il coverage in Italia, colmando gli skill e accelerando insieme ai partner e ai system integrator verso questo obiettivo”.

Paolo Castellacci
Paolo Castellacci

Dal canto suo, Computer Gross parte con numeri e share importanti. “Siamo partiti cinque anni fa con un data centr in uso ai nostri rivenditori per portare le nostre soluzioni e questo data center ci ha fatto crescere in competenze e soluzioni, grazie a nuove iniziative con i vendor. Crediamo nel cloud pesa per noi oggi per il 75% sul mercato della distribuzione. La nostra divisione dedicata a Oracle conta una decina di persone, tra cui Paolo Becherelli, Oracle Business Unit manager di Computer Gross, focalizzato sul tema, abbiamo iniziato a rilasciare le prime certificazioni sul cloud Oracle, siamo i primi in Europa sulle certificazioni in ambito cloud e i terzi al mondo”, spiega Paolo Castellacci, presidente di Computer Gross. E Becherelli, dal canto suo ricorda che la business unit citata da Castellacci è cresciuta di quasi il 20% anno su anno secondo le ultime revenue del 2016.

Da un lato il distributore, con le sue competenze, le sue divisioni, si ricordi Arcipelago, marketplace, i cash & carry, sparsi su quasi ogni regione italiana, che fanno la differenza e portano il loro contributo in termini di prossimità a tutti i partner Oracle, dall’altra il vendor che, secondo le parole di Spoletini, negli ultimi sei mesi ha cambiato immagine. “Fino a un anno fa non eravamo presenti nei quadranti magici di Gartner – continua Spoletini – oggi, a distanza di sei mesi, ci siamo siamo primi negli Erp cloud con Netsuite e con Oracle suite cloud, poi l’Integration cloud service Oracle è allo stesso tempo presente nei quadranti per quanto riguarda integration, mobile service. Tutto questo conferma la strategia”.  

Da sinistra: Guasti, Becherelli (Computer Gross)e Scapin (Oracle)
Da sinistra: Guasti, Becherelli (Computer Gross)e Scapin (Oracle)

E’ Fabio Luinetti, Cloud platform leader alliances & channels di Oracle, a sottolineare il focus sul mercato enterprise è il fatto che si voglia mettere a disposizione dei parner ambienti demo e di sviluppo per consentire test su dati reali dei propri clienti: focus su Oracle Iaas, Paas, e una sede dedicata a Milano. “Pensiamo a un approccio che abbatta le resistenze sul dove siano collocati i dati, quanto piuttosto a risolvere i problemi di latenza del network. Oracle ha pensato al cloud presso il cliente e dice: ‘ti porto un pezzo del mio cloud pubblico presso la tua sede ma lo gestisco io, come Oracle’. Computer Gross sta creando un marketplace di servizio per agevolare l’ingaggio, noi lo stiamo facendo su Iaas. Il Cloud Evolution Center deve diventare una piattaforma a disposizione”.

“Stiamo creando un’offerta completa cloud per il canale. Lo scopo della business unit Arcipelago – spiega Tommaso Calosi, Arcipelago Cloud Business leader di Computer Grossè supportare i partner nello sviluppo verso nuovi modelli cloud che si sono evoluti fino al modello più vincente, il public cloud, che portano i vendor Ict e i partner a renderla una scelta tecnologicamente più avanzata”.

Da adesso sarà quindi possibile per il Canale accedere ad una serie di servizi esclusivi e dedicati: workshop gratuiti per entrare nel Cloud Oracle, percorsi formativi Oracle University presso le sedi Computer Gross su Oracle Cloud IaaS e Paas, il Partner Hub Innovation & Modernization Center e il ISV Transformation, luoghi fisici e virtuali, nei quali vengono messe a disposizione del canale ICT, le risorse, le piattaforme e il supporto necessario per realizzare la migrazione al cloud con i loro clienti. Altre tipologie di servizi altrettanto importanti sono l’Hybrid Cloud che, grazie alla collaborazione con Arcipelago Cloud, Service Unit Computer Gross dedicata ai servizi Cloud e di Datacenter, permette ai Partner di studiare e implementare progetti di Cloud Ibrido “full managed services” e lo IaaS Adoption Program, attraverso il quale diviene possibile adottare un approccio “as a service” a livello di infrastruttura IT per affrontare la trasformazione digitale abilitata dal cloud. Si tratta del passaggio necessario per sfruttare al 100% le opportunità del cloud e attraverso l’Oracle Partner Cloud Evolution Center sarà sviluppato un programma per favorire l’adozione di questo tipo di soluzioni.

Il canale dei rivenditori, grazie a queste iniziative e a molte altre attività che sono state attivate, potrà utilizzare queste risorse per progettare e implementare servizi a valore aggiunto, con Computer Gross che di fatto svolge il ruolo di “cloud service hub”, potendo contare sulla costante collaborazione del Team Oracle Digital di Malaga per l’ingaggio e il supporto costante dei partner.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore