Arrivano i server con Intel Xeon E5

News

IBM, Dell e HP tra i primi costruttori ad aggiornare i loro sistemi: prestazioni ed efficienza energetica nei chip Xeon E5-2600, appena rilasciati da Intel

I nuovi processori Intel della famiglia Xeon E5-2600 nascono per sistemi server progettati per gestire virtualizzazione e cloud computing nei data center. I processori fino a 8 core sono stati subito adottati nei loro annunci dai principali vendor: Dell, IBM e HP in prima linea. Anzi Dell e HP hanno già presentato i loro sistemi in grado di essere aggiornati con le nuove CPU. Per HP si tratta dei server Proliant Generation 8 (SL230s e 250s). Per Dell si tratta invece della 12.ma generazione dei PowerEdge nelle versioni R ( rack), M ( blade) e C. Anche IBM si è unita mettendo in risalto l’ultima generazione dei BladeCenter (HS23) che dispone in maniera integrata di Ethernet Virtual Fabric a 10 Gb, e dei System X , puntando tuttavia su versioni vestite di soluzioni software che ne fanno spesso delle vere e proprie appliance ( su queste ritorneremo con una approfondimento).

Da parte Intel va segnalato che le innovazioni apportate ai nuovi chip toccano sia le attività di input output che l’efficienza energetica facendone dei pezzi adatti a comporre un mosaico infrastrutturale che comprende anche networking e storage. I processori integrano un controller di I/O PCI Express 3.0. I 10 GbE sono supportati sulla scheda madre. Con otto core per processore e fino a 768 GB di memoria di sistema, gli Xeon E5-2600 offrono prestazioni fino all’80% più elevate rispetto agli Xeon 5600 della generazione precedente.

L’ Advanced Vector Extension ( AVX )offre prestazioni fino a due volte superiori con le applicazioni che richiedono elaborazioni intensive come le analisi finanziarie, la creazione di contenuti multimediali e l’High Performance Computing . Questi processori offrono il supporto per strumenti di monitoraggio e controllo del consumo energetico, come Node Manager e Data Center Manager, che forniscono alle console di gestione dei sistemi dati accurati e in tempo reale sull’alimentazione e la temperatura. Quanto alla sicurezza i processori fanno leva su   Advanced Encryption Standard New Instruction ( AES-NI ) che consente operazioni rapide di codifica e decodifica dei dati con un’ampia gamma di applicazioni e transazioni. La tecnologia Trusted Execution ( TXT ) rappresenta una base affidabile per ridurre l’esposizione dell’infrastruttura ad attacchi nocivi e fa leva sulla proprietà intellettuale acquisita con McAfee.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore