Asp, quanta ignoranza!

News

I risultati di un convegno Sirmi dedicato al modello Asp, cercando di fare il punto della situazione.

Secondo lanalisi realizzata da Sirmi, il modello Asp ha incontrato il favore di molti protagonisti del mondo informatico e delle telecomunicazioni, ma non quello di clienti e fornitori di applicazioni. Le resistenze del mercato italiano sono dovute prevalentemente a motivi psicologici e culturali, ed esiste ancora una forte avversione a trasferire dati e informazioni a unaltra entit, in questo caso a chi fornisce il servizio di Asp. A questo si aggiunge la naturale avversione e diffidenza nel passare a un modo diverso di lavorare e di gestire la propria attivit.
Nellanalisi Sirmi emerge che appena il 39% degli intervistati (un campione di 220 aziende con pi di 50 dipendenti) conosce caratteristiche e modalit del servizio Asp. Solo il 12,3% ritiene non vi siano differenze tra Asp e outsourcing, mentre un buon 58% sostiene che le due cose siano diverse tra loro. Il servizio Asp visto principalmente come una modalit che contribuisce a ridurre i costi dei software dal 38,6% delle aziende, e come opportunit per rinnovare le applicazioni dal 23,2%. Una percentuale intorno al 16% ritiene lAsp un servizio che consente di concentrarsi maggiormente sul proprio core business e di avere una maggiore flessibilit di utilizzo. Lanalisi mette in evidenza una generale confusione sul problema, una mancata chiarezza che non facilita la sua diffusione sul mercato.