Belloni (Millward Brown): Apple è un’azienda che crea tendenze

Strategie

Luca Belloni, managing director di Millward Brown Optimor, spiega i risultati della classifica annuale che valuta il valore economico dei più importanti marchi mondiali. Dopo quattro anni Apple scalza Google dalla prima posizione e Facebook entra in classifica

Quando il nome di una società diventa sinonimo di moda, stile e supera il core business della stessa, cioè la tecnologia, i giochi sono fatti e siamo in presenza di un leader innovation. E’ quello che sta succedendo ad Apple che, dopo quattro anni di primato, ha scalzato Google e preso il suo primo posto nella classifica che valuta il valore economico dei più importanti marchi mondiali e dedotta dallo studio BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands di Millward Brown Optimor.

“La classifica – spiega Luca Belloni, managing director di Millward Brown Optimor è stata realizzata la scorsa primavera ed è basata sui dati dell’anno solare precedente. Apple è balzata al primo posto con una variazione del valore del marchio dal 2010 dell’84% acquisendo un valore di 153.285 milioni di dollari sopra a Google che si ‘ferma a 111.498 milioni di dollari in lieve flessione del 2%”.

Belloni, commentando la performance di Apple, afferma anche che Google non ha avuto un andamento negativo, ma Apple ha costruito negli anni e ha saputo cogliere, oltre alle novità tecnologiche, anche un concetto di lifestyle. “La performance di Apple non è sorprendente – spiega – se pensiamo che negli ultimi anni sono sbarcati sul mercato prodotti come l’iPhone, l’iPad, il tablet e i successivi lanci di novità come iPad 2 fino al prossimo iPhone 5. Allo stesso tempo, i risultati finanziari di Apple parlano da soli grazia alla velocità con cui hanno lanciato i nuovi prodotti, certo qualche incidente di percorso si è notato, ma la società ha saputo costruire una fidelizzazione forte nei consumatori i quali hanno coniato una vera e propria fede per i prodotti Apple. Steve Jobs (ex ceo e fondatore di Apple) – spiega – ha cambiato la prospettiva dalla tecnologia alla vita di tutti i giorni delle persone”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore