Bellumat (Wildix): nel 2017 un programma per i partner attivi nel cloud

News
Cristiano Bellumat

Cristiano Bellumat, direttore commerciale di Wildix Italia, spiega le strategie aziendali per il prossimo anno. Focus ancora sul cloud e un programma di canale ad hoc per i partner che si occuperanno di questo business. Avviata la nuova sede negli Stati Uniti

Nel 2017 Wildix farà molto sul cloud, iniziando con un programma specifico per i partner che vi si cimenteranno. Motivo? Secondo Cristiano Bellumat, direttore commerciale di Wildix Italia, incontrato durante Smau Milano 2016la visione di oggi sulle tecnologie cloud ,lato end user, sono ancora confuse. Se ne parla -spiega – ma la proposizione vera del cloud da parte dei partner dipende dal fatto che i clienti finali sono orientati a una logica di acquisizione modello capex della tecnologia, mentre il modello di business sul cloud è opex, ossia acquisizione di tecnologia in un’ottica di fruizione,quindi in base all’utilità. Così facendo – continua – specializzeremo i partner nella vendita del cloud, nell’otica di un modello opex , ossia offrire il servizio a ‘utente-mese’ e rendere consapevole il partner ad avere sempre quel flusso di cassa per sostenere i costi operativi. Per il prossimo anno, acquisiremo nuovi partner in questo senso”, afferma  il direttore commerciale di Wildix Italia, il quale ha dato qualche anticipazione sull’anno in corso, a cominciare dal previsto raggiungimento del numero di partner prefissato lo scorso anno.

Cristiano Bellumat, Wildix
Cristiano Bellumat

“Oggi siamo a 25 nuovi partner ma penso che raggiungeremo i 30, come previsto per la fine dell’anno in corso. Si tratta di installatori telefonici, system integrator, per lo più, perché Wildix è 100% canale. Sono aumentate le dimensioni dei partner e stanno aumentando le realtà sul territorio: i partner hanno una struttura organizzativa più ampia. Il nostro brand fa leva su queste caratteristiche e, nel mondo delle Tlc si sta rafforzando e viene recepito dai nuovi partner che la tecnologia Wildix ha plus e gli sforzi verso la tecnologia italian orientata alla semplicità perché proprio la comunicazione è una cosa semplice, naturale e tutto questo porta al consolidamento del canale. Il faturato dei partner gold è cresciuto”, spiega “e ci ha permesso di mettere a segno una crescita di fatturato annua del 10/15%”. A livello di espansione, Wildix, dopo aver aperto in Olanda puntando sul cloud e avendo avuto riscontri positivi sulla tecnologia da parte degli operatori olandesi, Bellumat spiega lo sbarco negli Stati Uniti, in Virginia ed esattamente a Columbus.Negli Stati Uniti abbiamo una sede aperta a giugno ma con operatività da settembre scorso, sono già presenti un country manager e un tecnico e replicheremo il nostro modello di business. A oggi, sono sei nuovi partner che lavorano negli Usa”, spiega Bellumat.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore