Bene le vendite di computer in Emea

News

Idc conferma l’andamento positivo del mercato dei Pc nell’area Emea, con un ultimo trimestre in forte ripresa.

Un mercato in buona salute quello registrato dagli analisti di Idc in Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) per il 2004, che continua a beneficiare non solo dell’euro forte, ma anche delle vendite di Pc portatili, di forti investimenti commerciali e di una politica dei prezzi decisamente aggressiva. Il quarto trimestre ha registrato un incremento, anno su anno, superiore al 17% rispetto al medesimo periodo 2003. Mentre l’intero anno incamera vendite pari a 60 milioni di computer, con una crescita di quasi il 19%. A fare la parte del leone, soprattutto la domanda dei notebook nell’ambito consumer. Ma altrettanto forte è il mercato di sostituzione nel segmento delle piccole e medie imprese, in linea con le previsioni fatte precedentemente dagli analisti. Una situazione che non dovrebbe cambiare nel 2005, supportata dalla mobilità, dallo sviluppo del settore consumer e dall’espansione dell’Unione Europea.
Hp rimane ancora leader del mercato con una quota di oltre il 17%, ma sente sempre più vicina Dell che si attesta all’11.7%, con una crescita, anno su anno, superiore al 32%. Acer prosegue la sua corsa con un incremento di oltre il 53%, attestandosi su uno share del 7.5%. Percentuale che le consente di superare Fujitsu Siemens. Situazione sostanzialmente simile osservando l’ultimo trimestre dell’anno, con Hp, Dell e Acer, nei primi tre posti. Fujitsu Siemens continua d’altro canto le sue buone performance, grazie soprattutto al contributo dell’area mobile computing, con un incremento delle vendite di notebook superiore al 60%, che le consentono di attestarsi al quarto posto nel segmento specifico, di pari passo con Dell.