Benq compra i telefonini Siemens

News

La divisione mobile di Siemens è stata acquisita dalla società taiwanese. Obiettivo: diventare uno dei maggiori player della telefonia mobile.

Siemens lascia e vende a Benq la propria divisione mobile. L’accordo, che avrà effetto dal prossimo 1° ottobre, prevede che Benq divenga proprietaria dell’intera divisione, compresi tutti i patrimoni di business; la società tedesca, dal canto suo, diventa azionista di Benq Corporation, acquistando azioni per un valore di 50 milioni di euro e sosterrà il business futuro con un contributo di circa 250 milioni. Benq sarà il partner di riferimento di Siemens per le soluzioni di comunicazione mobile end to end. La società acquisisce il diritto di utilizzo del marchio per 18 mesi e successivamente si avvarrà dei diritti in co-branding di Benq-Siemens per cinque anni, a partire dal termine della transazione.
La società di Taiwan intende mantenere il quartiere generale a Monaco in Germania, con l’obiettivo di diventare uno dei maggiori player di telefonia mobile a livello mondiale. Benq avrà accesso infatti al portafoglio principale di Siemens e alle proprietà intellettuali Gsm e Gprs e ai brevetti 3G. “?Oggi è stato fissato un importante traguardo per portare la filosofia del divertimento di Benq nel mercato mondiale – ha dichiarato K.Y. Lee, presidente e ceo della società – L’acquisizione permette di unire le forze di entrambe le società per realizzare terminali che riflettono la convergenza digitale d’oggi”.