Blackberry Z10, arriva quello che mancava da un po’

Prodotti

In prova il nuovo Blackberry Z10 con l’ultimo corposo aggiornamento da 150 Mbyte. Una proposta promettente e molto interessante. Per essere un’opera prima merita una sicura promozione qualche sufficienza, ma anche tante lodi

Android, iPhone con iOs e Windows Phone… Ora c’è anche di nuovo, convincente, Blackberry 10, con il primo modello Blackberry Z10 già disponibile anche in Italia, presso i più importanti operatori e provato da noi con Sim Vodafone  e l’ultimo corposo aggiornamento da 150 Mbyte, scaricabili al primo avvio direttamente on-air, oppure con Blackberry Link dal pc.
L’attesa è stata ampiamente ripagata. E le nostre prime impressioni sono molto positive, anche perché tutto quello che ci è sempre mancato sui ‘vecchi’ Blackberry ora c’è.

Purtroppo non abbiamo avuto la possibilità di testare Blackberry Z10 collegato a un server BES, ed è un vero peccato, perché pensiamo che Balance , la possibilità di tenere separate applicazioni aziendali, account e configurazioni del lavoro da quelle personali, possa rappresentare una valida e possibile ricetta alternativa alle problematiche Byod, riproponendo Blackberry in azienda come una soluzione sicura (ma anche molto pratica) tantopiù perché Blackberry Hub consentirà comunque all’utente finale di sentirsi sempre a casa propria, con un’unica visualizzazione di tutti i flussi comunicativi e social. Da questo punto di vista Blackberry Z10 si fa subito apprezzare.

 

Blackberry Z10, architettura


Senza entrare nello specifico delle caratteristiche tecniche, risapute e facilmente consultabili, per cui preferiamo rimandarvi celermente alla tabella completa del vendor, preferiamo concentrarci sulla nostra esperienza d’uso.
Blackberry Z10 si presenta con il nuovo sistema operativo QNX le cui qualità e il cui core propongono qualcosa di diverso rispetto a un sistema Android, a partire da un Os realmente multitasking che ad oggi manca a tutti gli altri sistemi operativi mobile. Allo stesso tempo la rapida crescita di app disponibili per i nuovi Blackberry 10 (se ne contano ad oggi circa 100mila) è in gran parte anche dovuta alla possibilità, con i nuovi terminali, di far girare – oltre alle app native sviluppate con Adobe Air (Html 5, C/C++ e QNX), anche le applicazioni Android, con un minimo sforzo di porting. L’incertezza riguarda piuttosto la possibilità, reale o meno, di riuscire a sfidare Android su questa strada nel lungo periodo. Blackberry sfrutta il medesimo sistema di virtualizzazione Dalvik sfruttato da Android, ma Android potrebbe cambiare specifiche importanti della propria VM mettendo in difficoltà Blackberry che ne ha fatto il porting, laddove Amazon sui tablet Kindle Fire ha preferito invece virtualizzare direttamente Android. Nel tempo la reattività di applicazioni NDK ‘portate’ su BB10 potrebbe rivelarsi problematica, avendo Blackberry scelto la via dell’inseguimento ad Android delle nuove versioni Android anche tramite ’emulazione software’. Per ora tutto fila più che liscio, vedremo nel tempo.

Intanto rileviamo alcuni aspetti. Blackberry Z10 è ancora un Blackberry, ma anche no. Se le voci del menu delle impostazioni sono rimaste in qualche modo ancorate dal punto di vista grafico al sistema imparato a conoscere su Blackberry 7 (facciamo un confronto con un Bold 9900), è vero che ora la configurazione degli account di posta ora non deve più passare da BIS, ed è semplicissima. E’ addirittura il sistema operativo che nella stragrande maggioranza dei casi riconosce la tipologia di account da ‘agganciare’ e all’utente non resta che inserire user id e password, in WiFi, o con un piano dati per smartphone qualsiasi (lo stesso che magari si ha già attivo sulla sim prima utilizzata con iPhone, Windows Phone o Android). Ovviamente l’utente finale conquista quindi anche la perfetta sincronizzazione di tutte le cartelle, dei contatti, dei calendari e delle attività, cosa prima impossibile con la sottoscrizione delle offerte degli operatori dedicate a Blackberry, con BIS proposto dall’operatore, massima libertà quindi anche quando poi si cede il dispositivo, per cui non è più necessaria alcun annullamento di sottoscrizione del device sui portali delle telco.

Blackberry Z10, esperienza d’uso

Chiave di volta dell’esperienza d’uso per l’utente che lavora e partecipa, magari proprio per lavoro, alla vita social è l’hub della messaggistica. A nostro avviso senza dubbio la soluzione migliore, anche rispetto a quanto viene proposto da alcuni vendor come interfaccia di supporto ad Android, in questo un passo deciso più avanti anche rispetto a iOs. L’utilizzo è intuitivo: Blackberry Hub si propone come macro cartella, che contiene quelle di tutti gli account di posta, social, delle chiamate e degli SMS.

Ovviamente le contiene dal punto di vista della visualizzazione, così che l’utente – dalla vista generale – può passare immediatamente a identificare il flusso comunicativo di ogni canale specifico, quasi senza accorgersi e può, secondo le proprie preferenze, escludere determinati flussi comunicativi dalla visualizzazione. Le qualità multitasking del sistema permettono di avere BB Hub sempre con le viste aggiornate, perché Blackberry Z10 nulla perde delle sue qualità ‘push’ consentendo però all’utente anche di rinunciarvi, e personalizzando quindi lo scaricamento delle email, magari per regolarizzare la durata della batteria.

Da questo punto di vista non riscontriamo sorprese né in positivo, né in negativo, rispetto a tanti smartphone ricchi di servizi come BB Z10 e ugualmente avidi di risorse.
Però notiamo con piacere che, per esempio, la visualizzazione delle pagine Web e il sistema di zoom-in e zoom out (pinch) quando si leggono le email sono più fluidi di tanti smartphone basati su Android, qualsiasi sia la versione che si vuole confrontare.

Non solo: la fruizione di video, il caricamento della pagine in browsing e il comparto audio si sono rivelati di qualità più che buona, da rendere indubbiamente piacevole l’esperienza. Certo l’architettura ‘Adobe Inside’ ha contribuito all’ottimizzazione hardware e software, con un display a regola d’arte che mostra uno studio, anche riguardo lo ‘smooth’ dei caratteri, molto più curato, per esempio, rispetto a quanto ha fatto Microsoft per i suoi Windows Phone, che da tempo critichiamo da questo punto di vista. Per non parlare poi dell’esperienza con la tastiera di Blackberry Z10 predittiva su molteplici lingue, con il sistema di inserimento delle parole eccellente.

BlackBerry Z10 chassis
BlackBerry Z10 è pronto per il 4G e funziona con miniSim. Nfc è supportato (si intravede il chip sul guscio gommato di plastica)

 

Blackberry Z10, giudizio

Blackberry Z10 stupisce per reattività e ergonomia in tutte quelle attività in cui i contenuti devono essere condivisi con i propri contatti, su qualsiasi canale comunicativo li si voglia coinvolgere. Accade così, per esempio, dopo lo scatto di una foto in condivisione, con meno limitazioni per esempio dell’iPhone. Il software e le procedure, sono curati e intuitivi, laddove l’hardware (per esempio proprio la fotocamera e il suo sensore, potranno essere suscettibili di miglioramento, gli 8 Megapixel non ci hanno comunque convinto). Blackberry 10 è davvero quindi tre versioni più avanti rispetto a dove avevamo lasciato i vecchi terminali, anche quelli touch, infinitamente più farraginosi con esperienze di browsing da dimenticare. E per quanto riguarda la nostra esperienza d’uso – fatta salva l’ovvia immaturità di alcuni dettagli – ci siamo trovati almeno bene, tanto quanto con Android. Tra le pecche più gravi che imputiamo alla giovinezza quella attribuibile all’applicazione Mappe, con un caricamento anche sotto copertura eccellente, non entusiasmante, ma soprattutto un fastidioso “errore 3004” che in pratica vanifica la ricerca di qualsiasi percorso. Qui c’è molto da lavorare.

Nel complesso Blackberry 10 ha tardato, ma almeno ha studiato le esperienze sugli altri Os per proporre la propria almeno alla pari. E ci è perfettamente riuscita. Solo per citare un dettaglio tra i miglioramenti possibili: il sistema di blocco del terminale propone l’inserimento di una password senza possibilità di scelta tra una PSWRD anche solo numerica, o a gesture, e per l’inserimento poi viene riproposta sempre la tastiera completa, laddove un sistema più sofisticato risulterebbe tuttavia alla fine più semplice e veloce.

Ai prossimi device vorremmo chiedere invece più velocità di caricamento delle applicazioni (Qualcoom Snapdragon MSM8960 dual core lavora bene, ma sarebbe molto interessante vedere un BB potenziato con un quad-core e una gpu spinta per i giochi), e un miglioramento sulla procedura di aggiornamento la cui lentezza non ci ha stupito in negativo tanto in download (con le mille variabili del caso) quanto proprio durante la fase successiva di installazione, che si è protratta nel nostro caso per circa 25-30 minuti.

In ultimo ci sia permessa una considerazione: è un vero peccato che Blackberry 10 si sia fatto attendere così tanto e l’azienda si sia mossa in ritardo a recuperare market share. Il terreno perso è ora tanto, mentre anche solo un anno fa un terminale di questo tipo avrebbe avuto sul mercato tutt’altro effetto, contribuendo a bilanciare molto meglio le possibilità i scelta per l’utente.
Bentornata Blackberry.

Blackberry z10 scheda tecnica

Dimensione

  • Altezza 130 mm
  • Larghezza 65,6 mm
  • Profondità 9 mm

Peso

  • 136g

Navigazione

  • Schermo all-touch, con navigazione intuitiva basata sui gesti

Tastiera

  • Tastiera BlackBerry su schermo (ritratto/panorama), dotata di auto-correzione contestuale, previsione della parola successiva e motore di apprendimento personalizzato che impara il modo in cui digiti

Tasti dedicati

  • Volume Su/Giù, Mute, Blocco (per Accensione On/Off)

Display

Risoluzione

  • risoluzione 1280 x 768, a 356 PPI
  • Profondità di colore 24 bit

Dimensioni schermo

  • diagonale 4.2″
  • formato immagine 15:9

Sistema operativo e Desktop software

Sistema operativo

  • BlackBerry 10 OS

Desktop software

  • Il software BlackBerry® Link per il tuo computer ti consente la sincronizzazione di dati e contenuti multimediali

Prestazioni

Processore

  • Dual Core da 1.5 GHz

Memoria

  • RAM da 2GB
  • Flash da 16GB

Memoria espandibile

  • Scheda di memoria microSD rimovibile, fessura sotto lo sportellino del vano batterie (Fino a 32 GB)

Porte USB

  • La porta USB 2.0 alta velocità, consente la carica e la sincronizzazione dei dati del dispositivo con un cavo USB.

Porta HDMI

  • Micro HDMI per la connessione al tuo HDTV o al proiettore

Alimentazione

Batteria

  • Batteria rimovibile 1800mAH

Durata della batteria

  • Fino a 10 ore di durata in conversazione (3G)
  • Durata in standby fino a 13 giorni
  • *Nota: Le indicazioni concernenti la durata della batteria sono relative al Modello STL 100-2

Fotocamera e video

Fotocamera posteriore

  • Fotocamera auto-focus da 8 megapixel
  • Retroilluminazione per una migliore prestazione in scarse condizioni di luce
  • Lenti da 5-elementi F2.2
  • ISP (processore del segnale immagine) dedicato con frame buffer da 64 MB
  • Stabilizzazione immagine, flash, continua e touch to focus
  • Zoom digitale super risoluzione ottimizzata (5x)
  • Registrazione video HD a 1080p
  • Stabilizzazione video 4 DOF (Gradi di libertà)
  • La modalità Time Shift consente di isolare ed adattare i singoli elementi della tua immagine

Fotocamera anteriore

  • Fotocamera a focus fisso da 2 megapixel
  • Stabilizzazione immagine e video
  • zoom digitale 3x
  • Registrazione video HD a 720p

Caratteristiche multimediali

Formati immagine

  • BMP, WBMP, JPG, GIF, PNG, TIFF, SGI, TGA

Formati audio e video

  • 3GP, 3GP2, M4A, M4V, MOV, MP4, MKV, MPEG-4, AVI, ASF, WMV, WMA, MP3, MKA, AAC, AMR, F4V, WAV, MP2PS, MP2TS, AWB, OGG, FLAC

Codifica/decodifica audio e video

  • H.264, MPEG-4, H.263, AAC-LC, AAC+, eAAC, MP3, PCM, Xvid, AMR-NB, WMA 9/10, WMA10 professional, WMA-LL, VC-1, VP6, SPARK, PCM, MPEG-2, MJPEG (mov), AC-3, AMR-WB, QCELP, FLAC, VORBIS

App

Applicazioni pre-caricate

  • BlackBerry® Hub, Contatti, Browser, Calendario, BBM, Messaggi di testo, BlackBerry® World, Remember, Docs To Go, Foto, Musica, Video, Story Maker, Facebook®1, Twitter®1, LinkedIn®1, Foursquare®, BlackBerry® Maps, Giochi, YouTube®, BlackBerry®, Controllo vocale, Meteo, Orologio, Calcolatrice, Bussola, File Manager, Box, BlackBerry® Connect per Dropbox, Print To Go, Smart Tags, Impostazioni, Adobe® Reader, Telefono, Fotocamera/Videocamera/Time Shift, Configurazione, Guida, Strumenti SIM, Ricerca

Sicurezza

  • Protezione della password, blocco dello schermo e modalità sleep
  • BlackBerry®Balance offre profili dedicati per mantenere i dati personali e di lavoro separati e al sicuro

Avvisi e notifiche

  • Tono
  • Vibrazione
  • Indicatori LED o su schermo

Ingresso/uscita voce

  • Vivavoce integrato
  • Compatibile con auricolari vivavoce
  • Compatibile con auricolari Bluetooth

Rete e connettività

Bande di rete

Z10

  • Fino a 4G LTE
  • Quadri banda LTE 3, 7, 8, 20 (1800/2600/900/800 MHz)
  • Tri banda HSPA+ 1, 5/6, 8 (850/1900/2100 MHz) – AT&T
  • Quadri banda EDGE (850/900/1800/1900 MHz)

Z10 (3G)

  • 3G
  • 21Mbps HSPA+
  • Quadri banda HSPA+ 1, 2, 5/6, 8 (850/900/1900/2100 MHz)
  • Quadri banda EDGE (850/900/1800/1900 MHz)

Wi-Fi

  • 802.11 a/b/g/n
  • 2.4 GHz / 5 GHz
  • 4G Mobile Hotspot

Bluetooth

  • Bluetooth 4.0 a bassa energia (LE)

GPS

  • GPS assistito, autonomo e simultaneo
  • Applicazione BlackBerry Maps pre-caricata

NFC

  • BlackBerry® Tag con tecnologia NFC consente la comunicazione tra smartphone BlackBerry e altri dispositivi compatibili NFC semplicemente mettendoli in contatto
Sensori

Sensori avanzati

  • Accelerometro
  • Magnetometro
  • Sensore di prossimità
  • Giroscopio
  • Sensore luce ambiente
 [fonte Blackberry]
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore