Bludis si espande nella sicurezza con Boole server

News
Maurizio Erbani, coo - sales operations director Bludis

Maurizio Erbani, coo – sales & operations director di Bludis, spiega la volontà di espandersi nel comparto della sicurezza con Boole Server. L’annuncio durante la tappa milanese del roadshow di ManageEngine, altro brand di riferimento per Bludis

Bludis si espande nel comparto distributivo della sicurezza con Boole Server.

E’ stato da poco siglato l’accordo commerciale, così come raccontato da Maurizio Erbani, ora Coo – sales and operations director di Bludis, durante la tappa milanese del ManageEngine Italia Roadshow  che è giunto alla tappa milanese dopo aver toccato le città di Roma, Bari e Padova.security, sicurezza@shutterstock

Maurizio Erbani, coo - sales operations director Bludis
Maurizio Erbani

ManageEngine è un produttore di software per la gestione completa dell’infrastruttura It che adotta una filosofia orientata alla semplicità d’uso e alla personalizzazione, grazie a soluzioni modulari, ha una sede in India della quale, ci dice Erbani, rappresenta uno spazio innovativo grazie alla costruzione, al proprio interno, di università di un college, che permette alla società stessa di prendere, letteralmente, dalla strada i giovani indiani per 18 mesi, e insegnare loro una professione, dando loro la possibilità di imparare un lavoro.

Tornando a Boole Server, che è una società italiana attiva nella protezione documentale e da poco ha inaugurato un nuovo ufficio a San Francisco, Erbani spiega di aver invitato la stessa società durante la tappa milanese del roadshow ManageEngine e di diventare distributori della soluzione per la protezione data centrica, prevenzione del furto e della perdita di dati condivisi e riservati.

Con Boole vogliamo espanderci nel mondo della sicurezza e per vendere Boole Server dobbiamo parlare con interlocutori differenti, come per esempio il capo delle aziende, colui il quale gestisce le attività dell’azienda perché bisogna ricordare che Boole è la soluzione che super protegge i documenti, come una sorta di dropbox protetto e sicuro”, spiega Erbani, che annuncia come oggi, nel portafoglio della società, ci siano circa una decina di vendor.

Boole Server è un’azienda italiana che si sta sempre più espandendo a livello internazionale. Dopo Londra e Parigi sono arrivati gli Stati Uniti con l’inaugurazione di un nuovo ufficio a San Francisco.

Con cinque uffici e una rete commerciale che comprende circa 50 partner in oltre venti paesi in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Asia e Sud America, Boole Server utilizza un sistema di data centric protection che è in grado di proteggere da accessi e da utilizzi non autorizzati qualsiasi tipo di informazione digitale ovunque essa risieda.

Il sistema, adattabile a qualsiasi tipologia di business permette di fornire e di condividere informazioni sensibili, di controllare ogni singola attività e di gestire l’accesso ai dati in tempo reale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore