Business-e di Itway contro lo spionaggio industriale

Prodotti
Business-e di Itway contro lo spionaggio industriale
0 0 Non ci sono commenti

Oltre un milione di attacchi al minuto in varie forme tecniche (malware, botnet, intrusioni). Business-e di Itway propone alle aziende la gamma completa della piattaforma dei Cerbero Cyber Security Services, in aggiunta ai nuovi servizi di Phishing Campaign

Quotidianamente, le imprese devono difendersi in condizioni ormai insostenibili: oltre un milione di attacchi al minuto in varie forme tecniche (malware, botnet, intrusioni). Ogni settimana le aziende specializzate in cybersecurity investono oltre 8.000 ore di ricerca per rispondere a minacce e attacchi presenti in rete. Secondo stime di mercato, il fenomeno del cybersecurity è in crescita e gli hacker colpiscono oltre 10 milioni di italiani l’anno. Basti pensare che solo negli ultimi mesi, il numero di utenti vittime di malware è aumentato del 25% , con picchi altissimi di attacchi durante il Black Friday e gli acquisti di Natale.

Business-e di Itway contro lo spionaggio industriale
Business-e di Itway contro lo spionaggio industriale

Business-e di Itway rafforza i servizi Cerbero Cyber Security, confermando la protezione informatica contro lo spionaggio industriale. I nuovi servizi, presentati lo scorso novembre, hanno già superato le stime commerciali del 46%: servono per debellare ogni malware e garantire alte prestazioni di cyber-security a tutte le aziende pubbliche e private.

La linea completa della piattaforma dei Cerbero Cyber Security Services, in aggiunta ai nuovi servizi di Phishing Campaign, comprende: l’Early Warning, che analizza e notifica tempestivamente, le vulnerabilità dei sistemi; il Configuration Backup, che prevede salvataggio e restore automatici dei dati di configurazione; il Security Event Correlation che effettua la correlazione in tempo reale di tutti i LOG generati dai dispositivi e software monitorati; il Threat Intelligence, dedicato all’analisi della rete del cliente e all’identificazione degli attacchi in corso; il Deep Web Intelligence, volto a ricercare dati sensibili aziendali nella darknet. A questi si aggiungono i classici servizi di Help Desk, che hanno come obiettivo di ottenere risposta tempestiva a segnalazioni di problematiche, e di Monitoring, che offre informazioni in tempo reale sullo stato di salute dell’infrastruttura applicativa, sistemistica e di sicurezza.

Business-e, società del Gruppo Itway, con 20 anni di storia nel settore della sicurezza informatica, forte dell’esperienza in Business Continuity e Disaster Recovery, annuncia che la piattaforma Cerbero Cyber Security Services si arricchisce con il servizio Phishing Campaign, che permette di valutare le reazioni dei dipendenti di fronte a messaggi di posta potenzialmente pericolosi. Si allarga la famiglia di servizi di sicurezza informatica gestiti che consentono di monitorare, grazie ad unico pannello di controllo, lo stato generale della sicurezza informatica delle aziende.

Andrea Farina, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Itway, ha commentato: “Il cybercrime è il problema del secolo e mediamente le aziende impiegano circa sei mesi per rendersi conto di un attacco informatico. Dalle notizie di queste settimane, emergono inoltre attività gravi di spionaggio sistemico durato anni e questo indica quanto ci sia ancora molto da fare in termini culturali, di consapevolezza e di formazione, oltre che di tecnologie. EyePyramid ci dimostra l’importanza di contrastare con competenza ogni fenomeno di cybercrime e per questo la sicurezza informatica deve diventare un asset strategico per organizzazioni e aziende. Dal punto di vista economico ci possono essere ricadute sulla competitività delle aziende, senza contare che molte informazioni potrebbero essere vendute o cedute a fine di estorsioni. Grazie alla nostra esperienza maturata in oltre 20 anni di focalizzazione nel settore IT, l’offerta dei servizi Cerbero si arricchisce ulteriormente, assicurando alle aziende clienti di rilevare in tempo reale ogni tentativo di attacco. I nostri specialisti infatti, dopo aver bloccato gli attacchi in corso, possono effettuare azioni proattive su altri clienti per prevenire quello stesso tipo di attacco”.

Farina conclude: “Sono innumerevoli inoltre, le aziende della grande distribuzione che abbiamo supportato agevolmente in questi mesi, sia per prevenire interruzioni inspiegabili alle casse e ai sistemi di pagamento, sia per assicurare la massima protezione dei propri stabilimenti e dei sistemi collegati ai servizi logistici. Visti i picchi di richiesta ricevuti da giugno a dicembre, abbiamo dovuto potenziare ulteriormente le nostre risorse commerciali e tecniche, con una specifica attenzione anche alle competenze tecniche che ci hanno consentito di ottenere la nuova certificazione alla rete CERT (nominata dalla Carnegie Mellon University). Siamo infatti una delle poche aziende italiane riconosciute nell’erogazione di servizi CERT tramite NOC e SOC, elemento ulteriore di qualità e solidità del servizio da noi offerto.”