CA Technologies cede il ramo d’azienda dedicato all’Internet Security

News

CA Technologies presenta i risultati dell’anno fiscale 2011 e annuncia la cessione del ramo Internet Security a Updata Partners di Edison. Il ramo comprende software antivirus, anti malware, gateway security e intrusion prevention basato su host

CA Tecnologies  ha concluso un accordo per vendere il ramo d’azienda dedicato all’Internet Security alla Updata Partners di Edison. Lo rende noto la società che ha presentato i risultati dell’anno fiscale 2011 chiuso il 31 marzo scorso e del quarto trimestre dell’anno fiscale 2011.

Il ramo ceduto comprende software antivirus, anti malware, gateway security e intrusion prevention basato su host. Al momento non sono stati resi noti gli estremi finanziari dell’operazione.

A livello consuntivo 2011, i ricavi sono stati pari a 4,429 miliardi di dollari con un incremento del 5%. L’azienda ha rinnovato un totale di 56 contratti di licensing dal valore superiore a 10 milioni di dollari per un totale di 1,994 miliardi di dollari, contro 68 contratti di licenza per un totale di 2,146 miliardi di dollari sottoscritti nell’esercizio 2010.

CA Technologies ha dichiarato che il board of directors ha autorizzato un nuovo piano di riacquisto di azioni per un valore complessivo di 500 milioni di dollari. Questa nuova autorizzazione va ad aggiungersi ai circa 200 milioni di dollari rimasti dei 500 milioni già autorizzati nel 2010 dal Board, portando così a circa 700 milioni di dollari il totale disponibile al 6 maggio 2011 per il riacquisto.

Il Board ha autorizzato un aumento del 25% del dividendo relativo all’esercizio 2012 dichiarato a tempo debito dal Board stesso. “Il business software di CA Technologies genera una crescita costante degli utili, un cash flow di oltre 1 miliardo di dollari all’anno e un solido stato patrimoniale. Abbiamo un approccio bilanciato per l’allocazione del capitale e continuiamo a valutare acquisizioni e investimenti organici in mercati maturi e nuovi, nonché la possibile remunerazione degli azionisti sotto forma di dividendi e riacquisto di azioni proprie,” ha dichiarato Nancy Cooper, Chief Financial Officer di CA Technologies, che ha manifestato la volontà di andare in pensione, restanzo in azineda fino a nomina di un nuovo Cfo.

Tutte le azioni riacquistate ai sensi del piano della Società saranno finanziate con la liquidità disponibile, ferma restando la facoltà di CA Technologies di riacquistare in diversi momenti, a seconda delle condizioni del mercato e di altri fattori, azioni proprie sul mercato libero o tramite operazioni a trattativa privata.

E per l’anno fiscale 2012? La Società prevede un aumento complessivo dei ricavi compreso fra il 6 e l’8% a parità di cambio; secondo i tassi di cambio al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a ricavi dichiarati di 4,8 – 4,9 miliardi di dollari. Ecco poi l’utile operativo GAAP per azione ordinaria diluita cresce fra il 6 e l’11% al netto dell’effetto cambio. Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un utile operativo per azione ordinaria diluita compreso fra 1,79 e 1,86 dollari. L’utile operativo extra-GAAP per azione ordinaria diluita cresce fra il 6 e il 10% al netto dell’effetto cambio.

Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un utile operativo extra-GAAP per azione ordinaria diluita compreso fra 2,12 e 2,19 dollari. Infine, il cash flow operativo cresce fra il 3 e il 5% al netto dell’effetto dei cambi. Ai tassi di cambio vigenti al 31 marzo 2011, ciò corrisponde a un cash flow operativo compreso fra 1,470 e 1,500 miliardi di dollari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore