Cambium Networks inizia l’attività sul territorio

News
Alessio Murroni

Dopo l’accordo con Compass Distribution, Cambium Networks inizia un’attività sul territorio con workshop, seminari, webinar e partecipazione a eventi nazionali

Cambium Networks è una società 100% canale. “In Motorola Solutions”, spiega Alessio Murroni, responsabile Italia e Western Europe, “non era così chiara la politica di essere 100% canale pertanto si creavano situazioni di conflittualità con alcuni partner. Fatto lo spin off, Cambium Networks ha iniziato a perseguire la strategia go to market prefissata 100% canale”.

La struttura di vendita odierna della società è più snella e leggera “puntiamo su distributori a valore aggiunto e partner di canale e stiamo cavalcando un progetto sul canale, improntato su regole uniche. Cercheremo di utilizzare queste regole come strumenti per reclutare partner specializzati sui mercati verticali di competenza, quelli che vogliamo completare per arricchire il nostro portafoglio. Difficilmente – spiega – i partner generalisti approcciamo mercati verticali come quelli che a noi interessano, ecco perché abbiamo lanciato il nuovo programma di canale, un programma che ci serve per verificare e profilare partner specifici”. Cambium Networks vuole reclutare partner che riescano ad aggredire con successo i diversi settori interessati all’implementazione di soluzioni wireless broadband, quali internet service provider, utilities, trasporti, settore petrolchimico, sicurezza, difesa e pubblica amministrazione.

L’accordo di distribuzione recentemente siglato con Compass Distribution ha un significato per la società che già si avvale di due distributori a valore aggiunto. “Aikom Technology, con sede a Riccione e Bpg radiocomunicazione, con sede nel Piemonte, vicino Pinerolo, sono verticali, ad alto valore aggiunto sul wireless, con un catalogo focalizzato e fatto di prodotti che completano l’offerta wireless, con una forte presenza sul proprio territorio. Con Compass giochiamo sulla diffusione su tutto il territorio. Oltre ad avere una buona soluzione, la società è capillare con sedi a livello nazionale e, considerando l’interesse reciproco per il mondo della videosorveglianza, abbiamo pensato che fosse per loro e per noi un’opportunità da sfruttare e inserire in offerta”.

Per questi motivi – continua – faremo attività sul territorio come workshop, seminari, webinar, partecipazione a eventi istituzionali come Sicurezza e Ip security forum e, parteciperemo, anche a eventi Compass rivolti ai loro rivenditori e clienti”.

Per ora, spiega Murroni, non ci sono in vista altri accordi di distribuzione, quanto piuttosto la selezione di partner che stiano utilizzando le soluzioni della concorrenza oppure si stessero avvicinando al mondo wireless “e vorremmo lo facessero con i nostri prodotti”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore