Cap diventa agente di Var Group

News

Grazie a una partecipazione incrociata ai capitali, Cap e Var Group uniscono le forse per affrontare il mercato del Nord Ovest e crescere nell’ambito dell’offerta Sap Business One

Migliorare la copertura del mercato nell’area Nord Ovest, crescere nell’ambito dell’offerta Sap Business One, rivendita come agente di architetture hardware, fornitura di servizi sistemistici e di monitoraggio di architetture tecnologiche complesse erogati attraverso server farm.

Sono queste le novità che toccano Cap, società italiana specializzata nel mercato delle soluzioni tecnologiche innovative, che ha da poco chiuso un accordo strategico con Var Group.

Si tratta di una partecipazione incrociata, spiega una nota della società, per cui Var Group entra nel capitale di Cap con una partecipazione del 5% e Cap in quello della holding Var Group.

Pietro Jacassi

Da questo accordo, Pietro Jacassi, presidente di Cap e Giovanni Moriani, ceo di Var Group saranno presenti nei consigli di amministrazione di entrambi i gruppi.

Alla base dell’accordo e del conseguente cambiamento di Cap, c’è la crisi economica che, a partire dal 2008 ha visto la società iniziare un percorso di cambiamento. “I volumi sono diminuiti, un discorso da azienda generalista, cioè che potesse vendere contemporaneamente hardware o licenze software ed erogare servizi e progetti applicativi complessi, non era più sostenibile”, spiega Jacassi.

Le prime conseguenze di questo accordo sono riassunte da Jacassi nel seguente modo: “Le reti commerciali delle due società, relativamente all’area Nord Ovest, sono fuse per presentare le rispettive offerte di prodotti e servizi in modo sinergico. Per quanto riguarda la sola vendita di prodotti, Cap assume il ruolo di agente di Var Group e, in futuro, una società mista con Var group”, spiega.

Luca Abatello, Cap

 

Quest’ultimo ruolo porta a una considerazione profonda di revisione del conto economico. Jacassi spiega che la trasformazione delle attività di commercializzazione in attività di vendita per conto terzi (Var group) comporterà un dimezzamento del fatturato sostituendo i ricavi delle vendite con quelli delle sole provvigioni commerciali ma, secondo Jacassi, il margine industriale resta inalterato in valore assoluto ma aumenta in termini percentuali sul fatturato.

 

Ma non è tutto qui. La società ha deciso di sviluppare una politica di prodotti proprietari e questa politica si sviluppa per i settori: della sanità, dei trasporti intermodali e Logistica e, infine, per i servizi cloud erogati da data center. Cap ha presentato CircleCap, società focalizzata su innovazione, tecnologia e marketing digitale. Ceo di questa società è Luca Abatello.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore