Cdc agli sgoccioli, Fnac Italia potrebbe chiudere entro fine anno

Strategie

Cdc ha deliberato di presentare la richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo. Fnac Italia potrebbe chiudere i battenti entro la fine dell’anno in corso

Cdc ha deliberato di presentare la richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo.
Secondo quanto riporta Reuters, il consiglio del gruppo attivo nella distribuzione di information technology, si legge in un comunicato, ritiene che non sia possibile una ristrutturazione debitoria in bonis.

Di conseguenza, intende ricorrere a procedure che consentano di avere il tempo sufficiente per individuare soluzioni per la ristrutturazione del debito “e/o esplorare l’interesse di parti terze alla partecipazione nel capitale dell’azienda e ottenere finanza aggiuntiva per la ricostituzione del capitale circolante necessario per la continuità aziendale“.

Ma scricchiola anche la posizione di Fnac in Italia. Secondo indiscrezioni di qualche vendor, la società in Italia,  potrebbe essere arrivata al capolinea e chiudere i suoi punti vendita entro la fine di quest’anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore