CeBit: nel 2011 ritornano i grandi vendor

Mercato

Oltre 500 CIO di importanti gruppi internazionali, rappresentativi di un fatturato annuo superiore ai 50 miliardi di euro, hanno visitato il CeBit 2011. Al CeBIT 2011 hanno preso parte più di 4.200 aziende di circa 70 Paesi – e tra di esse anche numerose realtà che sono tornate, per esempio Motorola, Oracle, HP, Xerox, Canon, Epson e Siemens Enterprise Communications

Oltre 500 CIO di importanti gruppi internazionali, rappresentativi di un fatturato annuo superiore ai 50 miliardi di euro, hanno visitato il CeBit 2011. Al CeBIT 2011 hanno preso  parte più di 4.200 aziende  di circa 70 Paesi – e tra di esse anche numerose realtà che sono tornate in fiera dopo un’assenza di più anni, per esempio Motorola, Oracle, HP, Xerox, Canon, Epson e Siemens Enterprise Communications. “Anche  i maggiori offerenti del settore delle telecomunicazioni hanno riscoperto, e messo a frutto, i punti di forza del CeBIT, proponendo i loro ultimissimi sviluppi  – dalla veloce LTE e dalle apps agli ultimissimi  smartphone ai tablet-PC. Già oggi abbiamo un buon numero di prenotazioni per l’edizione 2012, che promette quindi molto bene”, ha sottolineato Ernst Raue, Responsabile per il CeBIT presso il CdA della Deutsche Messe.

Il volume di investimento potenziale  del CeBIT 2011 è cresciuto del 20 per cento rispetto all’anno precedente. Raue ha aggiunto: “Numerose aziende riferiscono di avere stabilito molte più potenziali trattative  dello scorso anno. In un arco di sole 45 ore il CeBIT ha generato più di sette milioni di contatti d’affari. Il salone conferma dunque di essere la più efficiente piattaforma di marketing e dei contatti, il benchmark per nuove trattative d’affari a livello mondiale”.  Ora tocca alle aziende trasformare le prospettive d’affari in fatturato reale.

Complessivamente 339.000 visitatori di 90 Paesi hanno varcato le soglie del CeBIT 2011. “Il profilo internazionale del CeBIT non è mai stato così elevato.  Oltre l’80 per cento dei visitatori avevano un interesse di tipo professionale”, ha affermato Raue, dichiarandosi dispiaciuto per il fatto che lo sciopero  del sindacato dei macchinisti  ha intralciato il viaggio in ferrovia di molti; “Lo sciopero ci è costato 10.000 visitatori ”, ha spiegato.

Anche la risposta alle CeBIT Global Conferences è stata oltremodo positiva. Più di  8.000 spettatori hanno seguito  keynote e dibattiti dal vivo direttamente sul posto. Sono intervenuti oltre 30 relatori internazionali, tra i quali il Commissario UE Neelie Kroes, il CEO di  Ford Alan Mulally, il CEO di Mozilla Gary Kovacs, il famoso blogger statunitense Chris Pirillo e Shmuel (Mooly) Eden di Intel, oltre al National Chief Technology Officer del Sud Corea Chang-Gyu Hwang.

Leggi Blog Eventi con tutte le informazioni emerse giorno per giorno dalla manifestazione CeBit 2011

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore