Cisco: Nel 2021 i telefonini supereranno i conti bancari

Mercato
Cisco: Nel 2021 i telefonini supereranno i conti bancari

Le connessioni IoT in Italia quadruplicheranno, passando da 23 a 86 milioni nel 2021. Le previsioni di Cisco sul traffico mobile nel mondo

Tra cinque anni il traffico sulla rete mobile globale sarà sette volte più intenso di oggi. L’impatto delle nuove reti 5G si vedrà nel 2020. In Italia prevista una crescita del traffico dati mobile di quattro volte. Sono i dati che emergono dal nuovo studio Cisco Mobile Visual Networking Index 2016 – 2021, giunto all’undicesima edizione.

Entro il 2021 gli utenti che avranno un telefono cellulare saranno 5,5 miliardi, mettendo la freccia sulle persone che possiedono un conto in banca (5,4 miliardi), acqua corrente (5,3 miliardi) o linee telefoniche fisse (2,9 miliardi).

Cisco: Nel 2021 i telefonini supereranno i conti bancari
Cisco: Nel 2021 i telefonini supereranno i conti bancari

In Italia l’88% della popolazione continuerà a usare device portatili (52,668 milioni rispetto ai 52,576 del 2015). Nel nostro Paese arriveremo a possedere in media 3 dispositivi mobile connessi a testa entro il 2021, rispetto a 1.6 del 2016. Gli utenti mobile in Italia sono stati 52.7 milioni (88% della popolazione Italiana) nel 2016, risetto ai 52.6 del 2015 e cresceranno a 53.1 milioni nel 2021 (89% della popolazione).

Cisco prevede che tra cinque anni il volume di traffico sulla rete mobile globale sarà sette volte più intenso di oggi. Contribuiranno fattori quali il costante aumento nel possesso di cellulari, il numero sempre crescente di coloro che li usano, l’abitudine a consumare sempre più contenuti video, reti sempre più veloci grazie alla diffusione del 4G, la diffusione di Internet of things (Iot), che si basa proprio sulla connessione “senza fili” alla rete internet.

Nel 2021 il traffico dati sulle reti mobili rappresenterà il 20% di tutto il traffico su rete internet (IP) del mondo contro l’attuale 8% del totale. Significa raggiungere 587 exabyte di traffico all’anno, 122 volte il traffico sulle reti mobili che si registrava nel 2011. In Italia traffico dati su reti mobile rappresenterà il 15% del traffico in crescita sul 10% registrato a fine 2016.

Ben 12 miliardi tra oggetti, macchine, smartphone e quanto altro saranno connessi alla rete mobile nel 2021 (nel 2016 erano 8 miliardi). Nel 2021 il 29% delle connessioni alla rete mobile sarà costituuito da connessioni fra macchine (M2M): ne potremo contare 3,3 miliardi. Lo IoT rappresesentava il 5% del totale nel 2016 (780 milioni), ma ha il tasso di crescita maggiore di tutti gli altri: sia in ambito aziendale sia in ambito consumer, le applicazioni di Internet delle Cose si diffondono a livello globale. Tali connessioni in Italia quadruplicheranno, passando da 23 a 86 milioni nel 2021.

Si connetteranno alla velocità tripla di oggi, passando da una velocità media di 6,8 Mbps a una di 20,4 Mbps. Anche in Italia la tendenza sarà simile, con una crescita da 6,8 a 19 Mbps. Il 58% delle connessioni avverrà su rete mobile 4G: una tecnologia che avrà una crescita davvero importante, considerando che nel 2016 le connessioni in 4G erano il 26% del totale. Nel nostro paese le connessioni 4G rappresenteranno il 95% rispetto al 50% del 2016.

Per il 2021, Cisco prevede l’arrivo delle reti 5G. Come altri esperti del settore, l’azienda si aspetta di vedere realizzate le prime reti 5G su larga scala intorno al 2020; secondo lo studio, queste reti “futuristiche” nel 2021 si saranno già conquistate una fetta dell’1,5% del traffico mobile totale.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore