CloudItalia, primi cento giorni col sorriso

News

CloudItalia, nata dall’acquisizione dei rami d’azienda di Eutelia, ha festeggiato con dati positivi i suoi primi cento giorni: 252 dipendenti, fatturato che potrà superare 100 milioni di euro l’anno

Aumento di fatturato, incremento dei clienti e dipendenti, nuovi progetti. CloudItalia, nata dall’acquisizione dei rami d’azienda di Eutelia, ha festeggiato con dati positivi i suoi primi cento giorni.

Nella lista dei nuovi clienti sono entrati di recente, ha spiegato l’amministratore delegato Mark De Simone, Nuovo Pignone (General Electric), Renault Italia, Idrocentro, Amiacque, Kelyan, Reconsult, e molti altri.

Da giugno, si spiega in una nota, ‘Clouditalia’ ha inoltre incrementato il numero dei dipendenti da 240 a 252 e oltre alle sedi di Arezzo, Roma e Milano, sono state aperte sedi a Torino, Padova e Napoli. Il primo trimestre ha visto poi un deciso incremento del fatturato, che, si stima, potrà superare i 100 milioni di euro annui.

Grazie al supporto di partner tecnologici come Cisco, VMware, NetApp e Cordys e a un investimento di oltre 7 milioni di euro, Clouditalia ha inoltre realizzato i due innovativi datacenter nelle sedi di Arezzo e di Roma. Infine è stata presentata in anteprima la partnership con il Polo Digitale di Arezzo e l’innovativo progetto ‘Clouditalia Startup’, un acceleratore d’impresa con cui Clouditalia darà nuovo impulso al Polo Digitale Applicato per stimolare l’innovazione e la nascita di nuove imprese giovanili legate al Cloud nel territorio di Arezzo.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore