Communication Valley Reply sempre più forte la partnership Cisco

News

Rodolfo Falcone, ad di Communication Valley Reply, spiega gli accordi con i vendor, l’approccio al cloud più sicuro. Intanto Reply si espande in Europa acquisendo Avantage

Full service di security. Monitoraggio 24 ore su 24 e sicurezza erogata ai clienti. Una partnership sempre più forte con Cisco e con Rsa, dalla quale ha ricevuto il premio come miglior partner europeo per la sicurezza gestita nel 2010. Channel Insider sta parlando di Communication Valley Reply e, con Rodolfo Falcone, amministratore delegato con un passato in Trend Micro Italia, ha fatto il punto della situazione.

Facendo un passo indietro a quando cioè la società è entrata a far parte del Gruppo Reply, strappata al ruolo di Security operation center di Unicredit.La Communication Valley è un provider di security a 360 gradi – spiega Falcone – che fornisce outsourcing di sistemi di sicurezza fisica e logica in modo remotizzato. Quindi, il cliente non si deve preoccupare di spendere cifre folli andando ad attingere a tanti provider perchè noi gli forniamo, in un’unica soluzione, quello che lui necessita ai fini della sicurezza aziendale e del controllo della stessa. Quello  che garantiamo è la continuità del business. Da dieci anni circa facciamo questo – prosegue Falcone – e i clienti affidano la sicurezza agli specialisti certificati sulle tecnologie e in modalità di erogazione 24 ore su 24 per tutto l’anno”.

Channel Insider ha chiesto a Falcone i vendor principali con cui la società lavora. “Con Cisco la partnership sta diventando sempre più stretta, con Rsa, che ci ha insignito del premio come miglior partner europeo per la sicurezza gestita, con Check Point, Stonesoft, Symantec, Trend Micro e McAfee”, conclude.

Intanto Reply rafforza la propria presenza in Europa con l’acquisizione del 51% delle azioni e del 90% dei diritti di voto di Avantage, società inglese specializzata nella consulenza per il mercato dei Financial Services sulle tematiche di risk, regulatory, capital and financial performance management e treasury.

Al momento dell’acquisizione la società non presenta indebitamento finanziario. Il controvalore dell’operazione di acquisto del 51% delle azioni e del 90% dei diritti di voto comporta per Reply un investimento di 6,9 milioni di Sterline, che prevede 4,8 milioni pagati per cassa al momento della firma e 2,1 milioni di Sterline a tre anni.

Reply ha, inoltre, la possibilità di esercitare un diritto di acquisto sul rimanente 49% del capitale a fine 2013. avantage si inserisce nella linea di offerta di Reply per il Risk Management e il Regulatory Compliance; ambiti in cui, grazie alle sinergie con le altre aziende del Gruppo, Reply dispone oggi di un centro di competenza in Europa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore