Computer Discount: sul volantino già stampato non si tocca l’Iva

News

Computer Discount precisa che i prezzi già stampati sui volantini prima dell’introduzione dell’Iva del 21% non saranno ritoccati. Mediamarket precisa che procede al ripristino dei prezzi ottici

Sui volantini appena stampati non ci sarà ritocco dell’Iva. A chiarirlo è  Computer Discount, confermando che l’aumento dell’Iva non prenderà di sorpresa i clienti che si recheranno da Computer Discount e da Essedi dopo aver consultato il volantino delle offerte attualmente in vigore di queste due catene.

Le due insegne di Cdc infatti hanno deciso che nei negozi non verranno aumentati i prezzi già stampati sui flyer, nonostante nel frattempo sia intervenuto l’incremento dell’aliquota Iva dal 20 al 21%.

Nel rispetto dei clienti di Computer Discount ed Essedì, Cdc, proprietaria delle due insegne, ha deciso di mantenere la coerenza tra i prezzi promessi dai volantini, stampati prima dell’aumento dell’Iva con i prezzi praticati nei negozi, senza scaricare sui clienti il maggior onere intervenuto con la variazione dell’Iva.

Per tutto il periodo di validità dei volantini appena usciti, i clienti Computer Discount ed Essedi avranno il vantaggio di trovare ancora i prodotti in offerta con i prezzi al’utente finale definiti prima dell’aumento dell’Iva, quando l’incidenza era del 20% anziché dell’attuale 21%.
Mediamarket, invece, precisa che procederà al ripristino dei prezzi ottici (499 euro, 599 euro, …) sulla totalità dei prodotti presenti nei punti vendita in conformità con l’aumento dell’Iva.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore