Computer vendite in calo

News

Il terzo trimestre 2001 registra un calo preoccupante. E quanto emerge da una indagine Idc lItalia però si salva e va in controtendenza.

La vendita di Pc in Europa, Medio Oriente, Africa e Paesi dellEst europeo è diminuita. Lo denunciano le cifre Idc che si riferiscono al terzo trimestre di questanno. La contrazione delle vendite arriva al 9,5% in Europa, Oriente e Africa; maggiore quella che riguarda lEst europeo meno 12%.

Il cattivo andamento del mercato è da imputare alla sfavorevole congiuntura economica. Lattacco terroristico del 11 settembre ha avuto, nel breve periodo un ruolo trascurabile, sul mercato europeo. Non si possono ancora conoscere con certezza le conseguenze che avrà sulla economia nei mesi a venire. Tuttavia già lattuale congiuntura economica obbliga le grandi aziende a ridurre il budget a disposizione e pertanto a ridurre le spese necessarie per il rinnovo dellhardware e per lo sviluppo di nuovi progetti dinformatizzazione. Il settore dei computer desktop è quello che denuncia i maggiori cali, stimati intorno al 12,5%. Il mercato dei notebook è più interessante e non rileva perdite. Anche se il mancato sviluppo di nuovi progetti, da parte dei maggiori costruttori, non lha stimolato e la sua crescita si attesta su uno scarso 0,9%. Eccezione, tra i principali mercati in declino, quello italiano, che fa registrare un incremento pari al 11,5%.