Computerlinks University, l’edizione 2010 è alle porte

News

Si terrà il 13 ottobre in provincia di Verona, Computerlinks University, l’evento organizzato dal distributore con i vendor. La sicurezza informatica sarà al centro degli annunci

Il 13 ottobre 2010 è tempo di Computerlinks University.

Si apre a Verona, per la precisione a Pescantina in provincia di Verona, l’edizione 2010 che riunisce al distributore a valore aggiunto i partner vendor in una giornata che si sviluppa in oltre 35 sessioni formative.

Presso il Park Hotel Villa Quaranta di Pescantina, Computerlinks e i partner presenteranno agli operatori del canale le principali novità che riguardano le soluzioni It, in particolare della sicurezza informatica.

Oltre alle sessioni formative previste nelle sette sale del centro congressi di Villa Quaranta, sarà presente un ampio spazio espositivo dove i vendor sono a disposizione per approfondimenti sulle loro piattaforme di offerta.

Tra i partner dell’evento vi sono, in qualità di Sponsor Platinum, Blue Coat, F5 Networks e Tipping Point; come Sponsor Gold vi sono Aruba Networks, Astaro, Check Point, Citrix, GFI, Juniper, Riverbed, RSA e SafeNet; inoltre, sono presenti Infoblox, Praim, Ruckus, Swyx, TrendMicro e Websense.

“L’edizione 2010 di Computerlinks University si presenta stimolante sia in ragione della partecipazione di un nutrito numero di partner sia per l’articolazione della giornata, che ricalca la formula che ne ha decretato il successo: un programma ricco e informale che permette di incontrare direttamente i vendor, conoscere da vicino i nuovi prodotti e valutare nuove opportunità di business attraverso l’incontro tra domanda e offerta”, sottolinea Federico Marini, Amministratore Delegato Italia e Austria di Computerlinks.

Per informazioni su luogo, orari e agenda di Computerlinks University, che è gratuito, è possibile consultare il sito www.computerlinks.it/university dove è disponibile il form per la registrazione online all’evento.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore