Con My Var, Var Group ridisegna l’offerta e parte da sette

Strategie

Durante la Convention Var Group 2012, Giovanni Moriani, amministratore delegato di Var Group, ha spiegato il nuovo approccio all’offerta della società suddiviso in sette community

Con il nuovo progetto My Var, Var Group rivede l’organizzazione dell’offerta per community (comunità).

“My Var rappresenta un approccio nuovo per le strutture di business Var Group che permetterà al nostro network di avere risposte più veloci – afferma Giovanni Moriani amministratore delegato di Var Groupuna nuova organizzazione che si sovrappone a quella della nostra azienda, basata su divisioni specializzate in aree diverse,  un’opportunità per dare maggiore visibilità alle soluzioni, ai servizi e alle tecnologie che quotidianamente sviluppiamo e integriamo per le Pmi.  Ci siamo chiesti quali stimoli ci dava il mercato e, in base a questi, abbiamo costituito sette comunità in cui abbiamo radunato la nostra offerta. Il mercato ora parla di cloud – spiega Moriani –  quindi abbiamo costituito My cloud network, la società con la quale entriamo nel mondo dei servizi fondendo e creando una comunità che veda Isv,  system integrator impegnati a produrre e fornire servizi da condividere. E’ partita anche la comunità My solution value, con l’obiettivo di gestire le relazioni con il cliente, risolvere i problemi delle aree cross, come la logistica, dato che Var Group ha l’obiettivo di essere un punto di riferimento per le Pmi. La terza comunità è My media people, la regina delle comunità, da cui emerge consulenza, capacità creativa, competenze molto alte per la comunicazione web e social business”, afferma Moriani, che prosegue. “La quarta comunità è chiamata My collaboration e il concetto passa attraverso la nostra classica concezione di collaboration, abbiamo poi My engineering, la comunità che meglio si presta a spiegare come sia cambiato ai giorni nostri vendere l’hardware senza un supporto di servizi. Questa community vorrebbe rispondere alle crescenti complessità dei progetti di tecnologia; la sesta comunità è My italian syle  dove rientrano le soluzioni di supporto all’impresa, il nostro know how,  le capacità di risolvere le problematiche del settore e poi la scommessa verso il futuro. Infine, la settima comunità è My app store, che guarda il futuro dello sviluppo”.

E’ questa la novità principale che è stata presentata a Cervia da Var Group durante la Convention 2012. Moriani è soddisfatto sia per la presenza alla convention che, dal 2003, cresce, sia per i risultati.

“L’annuncio di My Var segue un anno nel quale sono stati raggiunti buoni risultati: nell’anno fiscale 2011/2012, appena concluso infatti Var Group ha incrementato il fatturato del 5%, raggiungendo così un consolidato di 146 milioni di euro, ha inoltre iniziato il 2012, segnando una crescita del + 9%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre sul mercato il settore It vive un momento particolare: si pensi solo che negli ultimi anni Assinform afferma che il mercato It è sceso dell’8% negli ultimi tre anni così come il pil”, precisa Moriani.

L’ad di Var group si interroga su quali siano i valori che hanno portato alla crescita e su quali fattori poi abbiano condotto alla divisione in sette comunità.”Non si tratta solamente di investimenti generici, ma capire le caratteristiche su cui puntare e investire. Var Group non è portatrice di innovazione ma abbiamo portato avanti discorsi prima di Made in Italy, poi aggiunto la collaboration, poi il cloud, il social ed effettivamente abbiamo centrato le tematiche che solo in seguito il mercato It ha promosso. La sfida è superare alcuni problemi come avere maggiore visibilità e nuove identificazioni, vicinanza al mercato ed evoluzione dell’offerta”, conclude Moriani

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore