Confcommercio-Imprese e Facebook studiano un percorso digitale per le Pmi

News

I giovani imprenditori di Confcommercio-Imprese per l’Italia e Facebook annunciano la firma di un protocollo d’intesa “volto a favorire lo sviluppo dell’innovazione e della cultura digitale all’interno delle piccole e medie imprese associate su tutto il territorio nazionale attraverso attività e programmi formativi congiunti”

I giovani imprenditori di Confcommercio-Imprese per l’Italia e Facebook annunciano la firma di un protocollo d’intesa “volto a favorire lo sviluppo dell’innovazione e della cultura digitale all’interno delle piccole e medie imprese associate su tutto il territorio nazionale attraverso attività e programmi formativi congiunti”.facebook, social@shutterstock

La collaborazione, secondo quello che riporta askanews, si concretizzerà in una serie di attività e progetti d’informazione e formazione realizzati in alcune delle principali città italiane e rivolti alle associazioni commercianti (Ascom) e alle Pmi associate, con l’obiettivo di favorire l’utilizzo professionale ed efficace della piattaforma Facebook nell’ambito delle strategie di marketing e comunicazione a sostegno del business. Inoltre, “nell’ambito del protocollo, Facebook realizzerà, in collaborazione con il settore politiche per lo sviluppo di Confcommercio, una serie di contenuti informativi e formativi, che saranno diffusi tra le pmi e costituiranno la base di conoscenza su cui costruire un percorso di digitalizzazione efficace con l’obiettivo di valorizzare anche le esperienze e le buone pratiche raccolte nei vari incontri sul territorio”.

La partnership prevede un calendario d’incontri di formazione sul territorio nazionale che coinvolgerà una decina delle principali città italiane. Inoltre, nell’ambito del Protocollo, Facebook realizzerà, in collaborazione con il Settore Politiche per lo Sviluppo di Confcommercio, una serie di contenuti informativi e formativi, che saranno diffusi tra le Pmi e costituiranno la base di conoscenza su cui costruire un percorso di digitalizzazione efficace con l’obiettivo di valorizzare anche le esperienze e le buone pratiche raccolte nei vari incontri sul territorio.social media

“La collaborazione con un partner associativo di rilievo come Confcommercio rappresenta per noi motivo d’orgoglio ed elemento fondamentale per supportare le Pmi italiane nel loro percorso di crescita. È per questo che abbiamo sviluppato in modo congiunto una serie di attività dedicate alla formazione digitale delle imprese sul territorio, cosicché possano cogliere le opportunità di business offerte oggi dal web e dalla nostra piattaforma”, ha dichiarato Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia. “Spesso le aziende di piccole dimensioni si scontrano con limiti di risorse e capacità tecniche, che ne ostacolano la competitività rispetto a realtà più grandi e affermate: quello che vogliamo condividere attraverso questo progetto sono proprio strumenti e competenze innovativi, semplici e accessibili, che offrano a tutte le imprese la possibilità di cogliere il valore del mondo digitale e mobile. In questo, Facebook rappresenta per le imprese il partner ideale in grado di assicurare non solo strumenti efficaci di targetizzazione, engagement e misurazione dei risultati, ma anche un bacino di utenza che solo in Italia raggiunge 20 milioni di persone ogni giorno, di cui 17 milioni connessi alla piattaforma da dispositivi mobili – numeri che al mese raggiungono i 26 milioni da desktop e i 22 milioni da mobile. Sono oltre 2 milioni le Piccole e Medie Imprese in tutto il mondo che investono attivamente su Facebook: un numero in continua crescita, che solo sei mesi fa raggiungeva gli 1,5 milioni e che conferma la strategicità della piattaforma come strumento di business al servizio delle imprese per il raggiungimento efficace e misurabile dei loro obiettivi”.Samsung Note Pro_Facebook

“Fare impresa oggi e avere successo sul mercato, anche in settori considerati più tradizionali come quelli del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti, significa generare parte del proprio fatturato attraverso Internet. Questo non vuol dire che siamo obbligati a trasformare il negozio fisico in una web company, ma trarre opportunità dall’utilizzo del digitale e dall’uso degli strumenti web e social integrando strategie offline e online”, ha dichiarato Alessandro Micheli, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio.Un uso intelligente del web e dei social media possono aiutarci a ripensare il negozio focalizzandolo ancora di più sul cliente, sui suoi desideri e i suoi bisogni, creando “community” di appassionati che rafforzano la visibilità, notorietà e reputazione generando traffico aggiuntivo nel punto vendita. La partnership con Facebook rappresenta per noi uno straordinario risultato nella direzione di favorire l’innovazione e lo sviluppo del nostro sistema associativo che attraverso le sue imprese vuole farsi interprete dell’evoluzione dell’idea di impresa e protagonista di trasformazioni, non solo organizzative e strategiche, ma anche culturali e sociali”.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore