Cresce il settore printer

Strategie

Secondo i dati Gartner, il mercato cresce del 12,9% nell’area Emea: bene le monocromatiche e i multifunzione

Il significativo calo dei prezzi verificatosi all’inizio dello scorso anno ha determinato una forte domanda di sistemi per la stampa in bianconero nei settori Soho e nelle aziende di piccole dimensioni. Questa è una delle motivazioni che gli analisti di Gartner sottolineano come causa del forte aumento registrato dal settore stampanti nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) nel corso del 2005. A questo si aggiunga la maggiore disponibilità di sistemi a basso costo destinati ai sistemi multifunzione e ai fotografici, la cui domanda è elevata. Il rapporto Gartner rileva un incremento del 13% rispetto al 2004, con la vendita di 48 milioni di pezzi, mettendo assieme page printer, copiatori e sistemi multifunzione. L’analisi mette in evidenza le difficoltà di Lexmark, che da un anno all’altro ha perso oltre 11 punti percentuali. Ai vertici si trova sempre Hewlett Packard con il 38,4% di share in crescita dell’8,2%, ma con una leggera perdita di quote di mercato, seguita da Epson che resta sostanzialmente stabile, anche lei in calo come market share; e da Canon, che dal canto suo porta a casa un +32,7%, grazie ai nuovi modelli Pixma che le fanno guadagnare il 15,7% del mercato. Dopo Lexmark, al quinto posto, a grande distanza, troviamo Brother, che passa dal 2,8% al 4,5% di share. Il posizionamento dei marchi è mantenuto anche sotto il punto di vista dei pezzi venduti.