D-Link guarda al business, accanto al consumer

News
Stefano Nordio, D-link

Rafforzare la presenza in ambito business, pur mantenendo alto l’impegno nel consumer. Due mondi destinati a convergere. Ne parliamo con Stefano Nordio, vice president di D-Link, che inaugurerà in Italia una nuova sede nel 2012, con annesso un centro di competenza aperto a partner e clienti

Stefano Nordio, vice president di D-Link, festeggia il quarto di secolo di D-Link in una fase storica in cui convergenza tra consumer e business è sempre più accesa, anche per i prodotti di networking, con tecnologie che sposano sia l’ambiente di lavoro che quello domestico. “In 2011 è stato senza dubbio un anno difficile, in cui D-Link ha vissuto un consolidamento a livello organizzativo europeo che mi ha portato non solo ad occuparmi del bacino mediterraneo ma anche dell’area UK e Irlanda – precisa Nordio –  e che ha visto aumentare a tutti i livelli il coinvolgimento sulla parte operativa”.

L’area mediterranea, pari al 13% dell’intero fatturato, è cresciuta a 2 digit, con un’Italia che pesa per ben il 38% sul giro d’affari della zona. “La contrazione degli investimenti da parte delle aziende ha influenzato il nostro andamento, così come è successo ai nostri competitor, ma abbiamo rispettato gli obiettivi che ci eravamo prefissati:  ci aspettiamo che D-Link chiuda l’anno fiscale con una decrescita del 7% rispetto al 2010, ma che significa una crescita del 3,5% rispetto all’anno fiscale 2009. Bene l’area consumer (+4,8%), stabile il business, in flessione le telco”.

In area consumer, positivo l’andamento delle soluzioni di storage (la famiglia Share Center + 35%) e la linea Power Line. In ambito networking, soddisfazione dal nuovo segmento degli Smart Switch, e dalla videosorveglianza IP, con un crescita significativa della tecnologia N (+79%) e una conseguente decrescita del wireless G (-43%).

Ma Nordio guarda all’imminente  2012: D-Link punterà a consolidare l’area consumer, con introduzione di nuove offerte ad alto impatto sullo scaffale  ma, parallelamente, a rafforzare la sua presenza in ambito business, soprattutto in ambito Business Solution e Storage San iScsi (“Siamo il quinto vendor al mondo nel mercato degli Ethernet switch secondo Gartner” precisa il manager). “Cercheremo di avere rapporti sempre più profondi con i costruttori di silicio e lavoreremo per proporre un mix di prodotti che si allontana dal classico router, pur rimanendo per noi sempre importante. Stiamo cercando il giusto equilibrio anche nel rapporto con le telco, che in Europa puntano a pesare per il 16% del fatturato, ma che richiedono prodotti sempre più standardizzati”.

Nel 2012 a Milano si inaugurerà la nuova sede con un centro di competenza aperto a partner e clienti e si lavorerà per migliorare il rapporto con i distributori (“Da Esprinet e Tech Data abbiamo ottenuto buoni risultati, sia in termini di aumento delle visite presso i clienti, sia in termine di clienti prospect. Ma la distribuzione va sempre monitorare con attenzione” precisa Nordio). Un nuovo portale in arrivo per fine anno raccoglierà approfondimenti su tecnologie, servizi, informazioni e si accompagnerà a un programma di convegni con esperti, soprattutto in ambito storage e videosorveglianza.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore