Da Iab Italia arriva la formazione digitale per i top manager dell’adv

News

Fabiano Lazzarini e Salvatore Ippolito, rispettivamente general manager e vice presidente Iab Italia, parlano di scarsa cultura digitale nelle imprese italiane che si occupano di advertising. Con Upa, Accenture e alcune università partiranno workshop e corsi ad hoc

Le imprese italiane hanno bisogno di cultura sul digitale e, in particolare, sulle modalità per fare advertising online. Su questo bisogno di cultura, il tasto dolente che riguarda il nostro paese è stato toccato durante lo Iab Forum di Milano da Roberto Binaghi e da Fabiano Lazzarini, rispettivamente presidente e general manger Iab Italia.

E’ Binaghi che anticipa l’argomento formazione parlando sia di eventi organizzati in collaborazione con Accenture sia con Upa (utenti pubblicità associati) per portare e fare formazione in azienda.

Fabiano Lazzarini, general manager Iab Italia

“In questi ultimi anni stiamo portando avanti una campagna di formazione aziendale con manager sui temi del digitale”, spiega Lazzarini, “Abbiamo in programma eventi formativi in collaborazione con università e scuole di alta formazione. Da fine novembre inizierà un ciclo di incontri organizzati in collaborazione con Upa, incontri di formazione ai manager di aziende che si occupano di comunicazione”.

Iab Italia ha però in serbo una novità: formazione ai top manager. “Dalla ricerca che abbiamo presentato il 4 novembre durante loIab Forum di Milano è emerso che i top manager devono abituarsi all’idea che il digitale è una risorsa che porta vantaggi enormi. Quindi, in previsione, ci sono eventi proprio in questo senso e rivolti a questo targert specifico”, conclude Lazzarini.

“Con Upa – continua Salvatore Ippolito, vice presidente di Iab Italia abbiamo portato avanti un discorso di formazione rivolto ai direttori marketing e commerciale. Ora abbiamo in programma workshop specifici, che partiranno i primi mesi del 2011,  da affrontare con i top manager: è  il primo passo verso un piano concreto successivo”, spiega.

Salvatore Ippolito, vice presidente di Iab Italia

Il target che abbiamo affrontato con Upa sono i top manager e i c-level che svolgono attività di advertising – spiega Ippolito – andremo a parlare di video advertising e metriche, che rappresentano i mercati emergenti”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore