Darty: più spazio all’ecologia e al cambio gratuito di merce

News

Darty rinnova la Carta dei Diritti: indicazioni più precise sulla possibilità di cambio gratuito dei prodotti e ampliamento della gamma di prodotti ecologici

Darty rinnova la Carta dei Diritti.

Più spazio all’ecologia, indicazioni più precise sulla possibilità di cambio gratuito della merce. La Carta dei diritti è il documento con il quale l’azienda si impegna, nero su bianco, a rispettare un patto di trasparenza con i clienti.

La catena ha deciso di rinnovare la ceste del documento, che si presenta in sotto forma di dieci articoli. Tra le novità, un chiaro focus sui servizi di post vendita. L’articolo 6 precisa che “Ogni cliente ha diritto a un’assistenza post-vendita che non lo abbandoni mai”.

Ma le vere novità sono legate a tre nuovi articoli presenti nella Carta. Sull’ecologia l’articolo 4 precisa che “Ogni cliente ha diritto al rispetto dell’ambiente”. La società spiega così il suo impegno ad ampliare la gamma di prodotti che rispondono ai requisiti di eco sostenibilità e a istituire appositi contenitori per la raccolta di pile, lampadine, cartucce per le stampanti e i filtri delle caraffe dell’acqua.

All’interno dell’articolo 8, quello che garantisce la sostituzione di un prodotto guasto con uno nuovo, sono state inserite indicazioni più precise relativamente alla possibilità di cambio gratuito: nel caso in cui un guasto sia riscontrato nei primi dieci giorni dall’acquisto, se il periodo di riparazione supera i 60 giorni, se la riparazione dello stesso problema si ripete fino a quattro volte o se il danno non risulta riparabile.

Infine ancora più attenzione nei confronti del cliente si esprime all’interno dell’articolo 10 “Ogni cliente ha diritto di regalarci un consiglio per un servizio migliore” che offre a tutti il diritto di fornire suggerimenti e opinioni all’insegna per migliorare il suo servizio.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore