Diebold e Wincor Nixdorf creano l’associazione anti frode agli sportelli bancomat

News
shutterstock_pos, pagamento elettronico, bancomat@shutterstock

Attraverso l’associazione, Diebold e Wincor Nixdorf raccoglieranno informazioni sulle tecniche di attacco ai Bancomat, sia note sia potenziali, e condivideranno queste informazioni con diversi gruppi e operatori del settore per sviluppare e implementare velocemente contromisure protettive a livello globale

Combattere le frodi agli sportelli bancomat. Nasce un’associazione di settore dedicata alla sicurezza in ambito Atm, capitanata da Diebold e Wincor Nixdorf .

Attraverso l’associazione, le due aziende raccoglieranno informazioni sulle tecniche di attacco ai Bancomat, sia note sia potenziali, e condivideranno queste informazioni con diversi gruppi e operatori del settore per sviluppare e implementare velocemente contromisure protettive a livello globale.

L’iniziativa è aperta agli operatori istituzionali, principalmente banche e fornitori di servizi IT, ai produttori di sportelli automatici e ai loro fornitori. Il settore degli ATM è in continua espansione: secondo uno studio previsionale della società di ricerche di mercato Retail Banking Research (RBR), il numero di sportelli in tutto il mondo arriverà a 3,7 milioni entro il 2018, rispetto agli attuali 2,6 milioni circa. In vista di questo aumento, è prevedibile che il livello di criminalità crescerà in proporzione.shutterstock_pos, pagamento elettronico, bancomat@shutterstock

Le frodi ai Bancomat sono un problema mondiale e, con l’espansione del mercato mondiale degli Atm e dei relativi atti criminosi, è tempo che le organizzazioni la cui attività dipende in larga parte dagli sportelli automatici adottino contromisure predisposte a livello mondiale. Queste aziende sono nella posizione ideale per creare un ‘forum’ per garantire la sicurezza degli sportelli, poiché nessun altro soggetto può agire in modo altrettanto rapido e diretto per implementare contromisure efficaci,” osserva Eckard Heidloff, Presidente e CEO di Wincor Nixdorf AG.

Creando l’associazione, Diebold e Wincor Nixdorf puntano a creare una piattaforma che consenta non solo di condividere le informazioni, ma anche di promuovere un dibattito fra tutti gli attori sulla sicurezza per il consumatore finale. In particolare, le aziende produttrici di sportelli automatici sono invitate a unirsi al progetto, in quanto la loro presenza amplierebbe il raggio d’azione dell’associazione e aumenterebbe l’efficacia del suo lavoro, accelerando l’adozione delle contromisure necessarie.

L’associazione intende inoltre definire regole omogenee per tutto il settore sotto forma di normative tecniche concordate per la sicurezza dei Bancomat e dei relativi componenti. L’associazione sarà un soggetto di diritto olandese e offrirà ai propri associati un registro protetto e sicuro di informazioni dettagliate sulle tecniche di attacco conosciute e sulle minacce potenziali, oltre a raccomandazioni specifiche sulle modalità di prevenzione e sulla gestione di tali attacchi. L’obiettivo dell’associazione è mettere a disposizione di banche e altri utenti un pacchetto omogeneo di soluzioni pronte per essere implementate da chiunque ne abbia la necessità. La partecipazione al progetto è quindi interessante in primo luogo per le banche che utilizzano sportelli automatici di diversi produttori e che potranno in tal modo semplificare notevolmente le attività di coordinamento per l’introduzione delle nuove soluzioni di sicurezza.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore