Digital economy: per competere Colt lancia la rete europea Supercore

Strategie
Ruggero Slongo, Colt

Colt ha annunciato la sue rete europea Supercore, che supporta le richieste provenienti dalle aziende operanti in settori ove un utilizzo intensivo della larghezza di banda è necessario, per esempio il settore dei media e quello dei cloud provider

La Commissione Europea stima che all’interno delle economie del G-20 il valore della digital economy raggiungerà i 3,2 migliaia di miliardi di euro entro il 2016.

Gli investimenti in infrastrutture di rete sono quindi fondamentali e necessari per consentire alle aziende locali e internazionali, nei settori ad alto utilizzo di banda, di competere nella digital economy. Ci stava lavorando da tempo e oggi, Colt ha annunciato la sue rete europea Supercore, che supporta le richieste provenienti dalle aziende operanti in settori ove un utilizzo intensivo della larghezza di banda è necessario, per esempio il settore dei media e quello dei cloud provider.

Ruggero Slongo, Colt
Ruggero Slongo

La rete ad alta capacità e a lunga distanza connette importanti città europee come Londra, Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Francoforte, Dusseldorf, Amburgo, Berlino, Monaco, Stoccarda, Zurigo, Vienna e Dublino. La rete europea ad alta scalabilità Supercore è stata progettata per supportare la fornitura veloce di servizi Ethernet da 100G e consente a Colt di far fronte più efficacemente alle richieste delle aziende clienti e dei carrier. Si tratta del più recente di una lunga serie di investimenti nell’infrastruttura di rete effettuati da Colt che copre Europa, Asia e Nord America.

Nel settore media, la rete Supercore europea espanderà ulteriormente la capacità di connessione, consentendo ai broadcaster di diffondere grandi quantità di contenuti on-demand attraverso smart TV e dispositivi mobile. Anche le richieste di ampiezza di banda da parte dei cloud provider di Colt sono in crescita, dal momento che il 42% dei manager It ha intenzione di aumentare la spesa in tecnologia cloud. “La rete europea Supercore è la più recente dimostrazione dell’impegno di Colt nell’affrontare le crescenti richieste di dati da parte dei nostri clienti nei loro principali hub e nel dare vita al business più customer oriented presente nel mercato”, dichiara Ruggero Slongo, Vice President Service Delivery ed Operations – Network Services di Colt. “Grazie alla nostra spinta all’innovazione e ad investimenti come il Supercore europeo, siamo in grado di offrire ai clienti un servizio consistente, affidabile e in grado di affrontare le sfide future.”firma digitale, firma, smaterializzazione@shutterstock

Si tratta dell’investimento più attuale all’interno della rete Colt e ha l’obiettivo di garantire un miglior servizio a operatori e aziende clienti. Colt ha esteso le sue attività in Asia attraverso l’acquisizione di KVH, azienda con una forte impronta di rete e data centre nel continente che ha effettuato il primo test sul campo per la trasmissione di 400G di dati in Giappone e che ha recentemente aggiornato le proprie strutture portanti di rete fino a 100G tra Tokyo, Singapore e Hong Kong.

Colt ha inoltre ampliato la propria rete di fibra ottica europea, includendo nuovi tracciati in Irlanda, nella penisola iberica, in Scandinavia ed in Olanda. La rete Supercore europea è disponibile sin da subito per i clienti Colt. La nuova rete ad alte capacità si basa sulla piattaforma di networking per il trasferimento ottico Infinera DTN-X ed è parte della rete europea estesa a lunga distanza di Colt. La rete Supercore europea consente a Colt di incrementare l’efficienza del network e la fornitura rapida di servizi ad alta capacità di banda con la flessibilità e la scalabilità richieste dai suoi clienti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore