DistreeXXL 2010/ Context: il mercato It sorride grazie agli smartphone delle meraviglie

Strategie

Jeremy Davies, co-findatore di Context, ha fatto il punto su trend e opportunità per il canale durante l’edizione 2010 di DistreeXXL. Netbook e notebook reggono il mercato dei Pc e gli smartphone sono il vero boom

Netbook in crescita, anche se non per molti anni, rispolvero dei notebook, grazie al mercato di sostituzione, buon andamento per Storage e networking e boom per gli smartphone. Sono questi, in sistesi, gli aspetti sottolineati da Jeremy Davies, co-fondatore di Context, durante DistreeXXL 2010.

E’ stato analizzato il 2009 definito, indistintamente, un anno terribile. Una boccata di ossigeno è arrivata in dicembre e, per alcuni prodotti It, il quarto trimestre è stato salutato con il segno più.  “Dopo undici mesi di passione – spiega Davies, intervenuto a DistreeXXL per disegnare trend e opportunità per i distributori It – dicembre ha visto qualche segno positivo e la crescita è stata a macchia di leopardo: se l’Olanda, Uk e Irlanda e paesi del nord Europa sono state le piazze meno buone d’Europa il resto ha visto qualche sussulto”.

Recentemente Gartner ha fotografato il mercato europeo dei Pc. Nel quarto trimestre 2009 ha visto un aumento ma per l’intero 2009 il mercato è fermo al palo. In Europa sono stati venduti 20,2 milioni di Pc nell’ultimo trimestre dell’anno, e il mercato ha totalizzato 64,8 milioni per tutto il 2009 (crescita piatta). Nel mercato Pc europeo Acer, in crescita del 33,9%, detiene il 23,1% delle quote di mercato. Hp, in vistoso calo del 7,5%, scende al 21,3% di quote di mercato. Dell, in flessione dell’1,4%, si mantiene terza al 9,9%. Asus, in rialzo del 9,4%, è quarta all’8% di market share. Chiude il cerchio Toshiba al 6,2% (in declino dell’1,4%).

In sintesi, distributori e vendor stanno cercando di razionalizzare il mercato per arginare le perdite. Context ha sottolineato come il settore del mobile convergence (smartphone) e quello storage sono le aree che sono andate meglio e lo saranno anche per il 2010.

Le vendite mondiali di telefonini cellulari hanno totalizzato 1.211 miliardi di unità nel 2009, in calo dello 0.9% rispetto al 2008, secondo l’analisi di Gartner. La crescita dell’8,3% nel quarto trimestre (per 340 milioni di unità) ha salvato i conti di un anno difficile per la telefonia mobile, anch’essa vittima della recessione.

A trainare il mercato durante lo shopping natalizio sono stati “smartphone e dispositivi low-end“, ha spiegato Carolina Milanesi, research director presso Gartner. Nel quarto trimestre 2009 sono stati venduti 53.8 milioni di smartphone in crescita del 41.1% rispetto al 2008. Nel 2009 sono stati venduti 172.4  milioni di smartphone, in crescita del 23.8%. Apple e Research In Motion (Rim) controllano, rispettivamente, il 14.4% e il 19.9% del mercato smaryphone.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore