dixe sbarca in Liguria

News

dixe, l’insegna gestita dal gruppo Evoluzione, si porta in scuderia il negozio Paccani di Genova e sbarca così anche in terra ligure. Sta per essere ultimata la seconda piattaforma di proprietà dopo quella inaugurata a Rutigliano in provincia di Bari

Quattro nuovi committenti entrano nella scuderia di dixe. Uno di questi, Paccani, è ligure e consente così al gruppo Evoluzione di toccare anche una terra fino a questo momento sconosciuta alle insegne dixe.

Gli altri tre committenti sono tutti siciliani. Caruso Michele, realtà presente a Lentini in provincia di Siracusa da 45 anni; Dara Elettronica, che nel 2010 festeggerà i 50 anni di attività ad Alcamo in provincia di Trapani e, infine, Take Off, punto vendita di Palermo.

Evoluzione, la società che gestisce l’insegna dixe, si definisce gruppo d’acquisto: 250 proprietari che fanno capo a 21 committenti (esclusi i quattro appena entrati nella rosa degli affiliati).

A livello centrale – spiega Raffaella Saroni, responsabile marketingforniamo anche un servizio marketing agli affiliati. Realizziamo 11 volantini all’anno e mettiamo a disposizione dei soci una parte dello spazio nel volantino, circa la metà, per inserire le loro referenze. Inoltre – spiega Saroniabbiamo accordi con le industrie produttrici e dallo scorso anno abbiamo iniziato a cavalcare il progetto delle piattaforme proprietarie dove i nostri soci si possono approvigionare senza passare dai produttori.

La piattaforma a Rutigliano (Bari)

La prima è stata inaugurata a Rutigliano in provincia di Bari, una seconda è ancora in fase di studio e dovrebbe essere collocata al centro Italia. L’obiettivo è quello di posizionare il logo dixe a fianco di quello del socio locale. L’approccio alla piattaforma è a richiesta dei soci – spiega Saroni – qualora il socio abbia già un rapporto preferenziale con i vendor è libero di decidere e di continuare le trattative con i produttori”.

Raffaella Saroni, responsabile marketing Evoluzione

dixe è sempre alla ricerca di nuovi affiliati che possano contribuire ad allargare la fetta di fatturato realizzata con i produttori e non esclude l’avvio delle tessere fedeltà quando saranno ultimate tutte le piattaforme di proprietà.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore