Strategie

Citrix Synergy 2017, lavoro agile e in sicurezza

citrix-Tatarinov
0 0

All’evento di Orlando, che raduna partner e clienti da tutto il mondo, CItrix lancia l’idea del un nuovo perimetro all’interno del quale gestire al meglio lo spazio di lavoro virtuale. E’ il “software-defined perimeter” dove si deve lavorare in sicurezza

Ripensare ai luoghi di lavoro è uno dei trend che accomuna molte aziende che offrono strumenti di collaboration, mobile, soluzioni digitali che permettono di collegarsi alle reti aziendali in sicurezza da qualsiasi luogo. Lo smartworking vede molte realtà attente a rendere effettivo il lavoro da remoto sostenute, non ultimo, dal  legislatore italiano con una legge appena emanata sul lavoro agile. Ci siamo.

citrix-synergyIn questo scenario si innesta la strategia di Citrix che nel corso del suo evento mondiale Citrix Synergy 2017  ha messo l’accento sugli strumenti per facilitare il lavoro virtuale collegati agli aspetti di sicurezza, forte dei dati che uno studio recente redatto da  Oxford Economic Research evidenzia: le aziende che si dotano di strumenti di business mobile hanno avuto migliori margini di crescita, migliore fatturato, minori spese sostenute e maggiore soddisfazioni di clienti e dei talenti interni.

Un nuovo modello di business

L’evento annuale Citrix Synergy 2017, che ha radunato a Orlando in Florida clienti, partner e sviluppatori, è stato centrato sui nuovi strumenti che facilitano la trasformazione digitale delle aziende, visti dal punto di vista di un vendor che nasce come specialista della virtualizzazione delle applicazioni e del desktop ma che per necessità è riuscito a reimpostare il proprio business, muovendosi dall’ambito della virtualizzazione tradizionale verso cloud e mobile, dando vita a servizi collaborativi offerti as a service e non più legati ad ambienti legacy come la storia di Citrix racconta.

Tatarinov, ceo e presidente di Citrix
Kirill Tatarinov, ceo e presidente di Citrix

Un’azienda che vede nel ceo Kirill Tatarinov, ex Microsoft, il tecnologo del cambiamento (in Citrix dal gennaio 2016) che sottolinea non solo il peso crescente di cloud, IoT, intelligenza artificiale ma anche la necessità di lavorare in sicurezza e che conia una nuova idea, quella del software-defined perimeter,  un perimetro all’interno del quale gestire al meglio lo spazio di lavoro virtuale. Nuovi trend che mostrano la transizione che Citrix sta compiendo con novità tecnologiche presentate che riguardano prodotti nuovi o rivisitati che integrano aspetti di sicurezza e metodologie, strumenti di analytics e che estendono i tool  di workplace per la produttività personale.

Tempo e produttività

Durante uno dei keynote Tatarinov definisce in modo stringato il concetto di produttività come una questione di tempo, che permette di “comprare tempo”, l’unico parametro non comprimibile ma il cui utilizzo può essere ottimizzato per velocizzare i processi.

La prima novità è Citrix Secure Digital Workspace, uno spazio digitale che permette a dipendenti e collaboratori di accedere in modo unificato e sicuro ai flussi di lavoro dell’azienda, da tablet o da qualsiasi dispositivo all’interno di una perimento virtuale software-defined. La soluzione integra servizi di analytics, workflow avanzato e semplifica l’accesso ai dati e il controllo delle app.
 

PJ Hough, senior vice president, product, Citrix
PJ Hough, senior vice president, product, Citrix

La seconda  è l’offerta di sicurezza che si avvale di algoritmi di apprendimento automatico e di una tecnologia per l’identificazione di anomalie del comportamento delle applicazioni (grazie ai dati  provenienti dal portfolio di prodotti Citrix, come XenApp/XenDesktop, XenMobile, ShareFile Netscaler) e includerà anche una Security Practice per guiderà gli utenti a comportamenti corretti.
La  nuova Citrix Analytics migliorerà le funzionalità di Citrix NetScaler Management e Analytics System (MAS) con tool di analisi del comportamento, insight, e di risoluzione proattiva del rischio. “Le organizzazioni IT possono così identificare problemi di performance dell’infrastruttura applicativa ed effettuare facilmente il troubleshooting”   afferma PJ Hough, senior vice president  product di Citrix.

Dati e rischi

La terza novità guarda al mondo degli analytics. “Le aziende hanno bisogno di strumenti di analisi potenti e capaci di prevedere potenziali rischi permettendo ai manager di risolverli. – continua Hough -. Oggi lanciamo nuovi prodotti e servizi che i nostri clienti possono utilizzare per entrare nel futuro del lavoro, migliorare la produttività e far emergere tutto il potenziale della loro forza lavoro”  . Le novità  includono l’introduzione di nuovi servizi che includono XenApp Essentials e XenDesktop Essentials, nativi di Microsoft Azure ma gestiti da Citrix Cloud, opzioni di XenMobile per la gestione dei dispositivi e delle app, NetScaler Gateway Service, che permette ai client di creare un gateway nel cloud velocizzando e semplificando l’implementazione e l’integrazione con Azure Active Directory per amministratori, funzionalità IoT e altri nuovi servizi.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  “Integrazione della virtualizzazione della rete nelle iniziative del data center”