Emc Vspex Blue, l’infrastruttura convergente che piace al canale e ai clienti

Strategie
Bernardo Palandrani

Bernardo Palandrani, responsabile di canale per Emc, e Andrea Massari, country manager di Avnet Italia, spiegano la nuova soluzione Vspex Blue di Emc, in distribuzione globale dal 17 febbraio 2015. Il concetto è semplificare la gestione del computing, del networking, dell’archiviazione e, per conseguenza, semplificare l’attività delle imprese clienti e dei partner

Datacenter ‘in a box’. Questo, in sintesi, il concetto semplificato che racchiude la strategia di Emc che, da anni, sta conducendo l’azienda verso la converged infrastructure. Allo stesso modo i partner stanno sposando una formula di convergenza che porti, in un’unica soluzione ai clienti, big data mobile, server, networking. Tutto questo si riassume in due parole: Vspex Blue, ‘un’appliance per infrastrutture iperconvergenti che mette a disposizione della clientela potenza di calcolo, capacità storage, networking e funzioni di gestione basandosi su VNware Evo:Rail e sul software Emc’. La soluzione è in distribuzione dal 17 febbraio 2015.

Detto così, potrebbe anche spaventare o farvi pensare a un nome di un qualsiasi farmaco ma, parlando con Bernardo Palandrani, responsabile di canale per Emc e con Andrea Massari, country manager di Avnet Italia, distributore a livello globale, si capisce che la soluzione soddisfa la necessità di un segmento di mercato importante, soprattutto in Italia, quello del midmarket. In poche parole, questa soluzione consente a un’azienda di avere in un unico ‘pacchetto’ risorse per elaborazione, rete, archiviazione e gestione del data center, che fino a ora potevano essere gestite separatamente: “Caro partner e caro cliente, dimenticate la complessità di gestire separatamente tutta la parte di calcolo, storage e virtualizzazione, oggi tutto questo può avvenire in un’unica soluzione”, precisa Palandrani.

Bernardo Palandrani
Bernardo Palandrani 

Questa precisazione e questa strategia è condivisa da Massari il quale, per supportare ulteriormente il concetto, cita alcuni studi di mercato che parlano di evoluzione tecnologica. “Secondo studi di mercato, negli anni a venire il mercato dei server venduti stand alone andrà a diminuire così come quello degli storage singoli e più in generale sulle tecnologie singole si assisterà a un progressivo rallentamento , quindi – spiega Massari – prenderanno piede le architetture convergenti e iper convergenti. Emc sta ritagliando una soluzione in linea con le tecnologie moderne ma mette al primo posto i partner, pur in un mercato che va verso una semplificazione del data center, si enfatizza il ruolo dei partner che si evolvono verso un mondo più software defined”.

Sempre Massari spiega che Vspex Blue di Emc è un prodotto dedicato al canale. “Il distributore entra nella catena di produzione aiutando il processo di integrazione. Il distributore agevola così il time to market e conta su reseller che vadano su un canale di tipo midmarket. Di problemi – afferma Massari – non ce ne sono stati, ma per mettere a punto una catena distributiva così strutturata abbiamo dovuto studiare e mettere in campo competenze specifiche e investimenti”. Massari ricorda la scelta verso Avnet come una logica conseguenza di un percorso già avviato da tempo. “Stiamo lavorando da molto tempo sul concetto di vendita di soluzioni e ci siamo occupati di archittetture convergenti: Ricordiamoci che in Europa siamo l’unico distributore Vce in cui già abbiamo coperto diversi ruoli”, spiega Massari che, nell’ambito di un’intervista a ChannelBiz.it di fine gennaio 2015, ribadiva di essere ‘sul pezzo’ e di prevedere che il data center avrebbe subito un’ulteriore evoluzione, passando da architetture predefinite (Vspec) a quelle integrate (Vce) fino ai data center iper-convergenti che offrono flessibilità e scalabilità in architetture sempre più software defined.

Andrea Massari, country manager Avnet Technology Solutions
Andrea Massari

Oggi in un unico mattoncino è racchiusa la potenza di una data center di tre anni fa – precisava Massari – e la nostra proposizione in ottica Hybrid cloud e architetture miste va proprio nella direzione di offrire ai partner soluzioni che si adattino in modo modulare alle diverse richiese dei clienti”. “In questo momento aiutiamo le azinde del mid market a stare al passo con le evoluzioni della tecnologia e con Vspex Blue aiutiamo a semplificare e velocizzare i tempi di attività del core business aziendale. Aiuta i partner ad essere nella condizione di creare delle soluzioni che li rendano competitivi, così come lo saranno le aziende clienti: fornire un Roi, una riduzione del capex è una potenzialità per le aziende che le rendono più competitive e, al tempo stesso, aprono la porta ad architetture che vadano verso soluzioni di cloud ibrido”.

A poco meno di tre anni dal suo ingresso in Emc, Palandrani sta giocando le sue pedine per portare avanti gli obiettivi che spiegò in un’intervista a fine 2013, in cui sosteneva il mid market come uno dei primi obiettivi che si era dato. “Stiamo passando al canale un nuovo modo di rapportarsi al cliente; vogliamo che i partner aiutino i clienti ad adottare le nuove tecnologie e spieghino ai clienti, che devono pensare al business”, spiega Palandrani. “Vorrei portare la testimonianza dei partner”, dice Massari. “Durante i primi seminari fatti con i partner Emc, questi sono rimasti sorpresi dalla semplicità della soluzione”. Massari si riferisce a Vspex Blue Manager, una risorsa che rappresenta il punto di riferimento per poter scaricare software a valore aggiunto da Emc e dal proprio ecosistema di partner, per rispondere all’evoluzione delle esigenze di business.

Andrea Massari, country manager di Avnet Technolgy Solutions
Andrea Massari

Manager offre una user experience omogenea in linea con la semplicità e le funzionalità intuitive che i clienti VMware Evo:Rail si aspettano. Da Vspex Blue Manager gli utenti possono accedere a servizi elettronici come gli articoli della knowledgebase di Emc, consultare le informazioni online fornite dalla community e familiarizzare con le best practice Emc per ottimizzare il funzionamento dell’appliance. Manager semplifica la gestione It, segnalando la disponibilità di patch e aggiornamenti software installabili automaticamente senza interruzione operativa per garantire l’utilizzo delle versioni più recenti del software. All’interno di Manager, Emc ha aggiunto Vspex Blue Market store, che fornisce ai clienti l’accesso a soluzioni e tecnologie sviluppate, pre-convalidate per l’appliance Vspex Blue e quindi disponibili per il download da Emc e dai suoi partner. Nella prima release di Market, Emc ha incluso l’accesso al download di soluzioni per la continuità operativa come Emc RecoverPoint for Virtual Machines, funzioni di backup e recovery con deduplicazione basate su disco VMware Data Protection Advanced ottimizzate per gli ambienti virtuali e accesso a una capacità pressoché illimitata di cloud storage ibrido attraverso Emc CloudArray Gateway. Ma vi è di più. Uno degli ulteriori punti di forza dell’offerta Emc è il Single point of contact.

Il cliente che ha Vspex Blue ha un unico punto di ascolto per la soluzione dei problemi: assistenza unica di Emc sia software sia hardware – spiega Palandrani – avendo un collegamento da remoto attraverso il quale il centro assistenza può intervenire. Il Single point of contact consente di avere un contratto di storage as a service con una macchina virtuale e la possibilità di fare disaster recovery da remoto che rappresentano semplificazioni per il cliente”.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore